Le brutte notizie non arrivano mai da sole. Quelle recepite dall'Inter sembrano una sorta di bollettino di guerra. Se finora la squadra ha dovuti fare i conti con l'incubo dei contagi da coronavirus (ben 6 i calciatori trovati positivi), in vista del derby con il Milan è l'infortunio di Alexis Sanchez a provocare una smorfia di stizza. L'attaccante cileno s'è fatto male in nazionale. Anzi, a giudicare dalle news he rimbalzano dal Sudamerica, l'ex Manchester United le sue condizioni alla vigilia dell'incontro invitavano alla prudenza per un problema muscolare di lieve entità: morale della favola, pur di giocare con la Colombia ha rischiato consapevolmente (decisione presa in accordo con lo staff della ‘Roja delle Ande').

Sanchez infortunato, salta derby e Champions

A rivelare cosa è accaduto è l'emittente cilena Adn Radio che ha fornito ulteriori dettagli sul calciatore. Atteso in Italia al rientro dalla trasferta per gli impegni della selezione, si avrà maggiore chiarezza solo dopo che Sanchez avrà effettuato i controlli diagnostici. Solo allora l'Inter emetterà una nota ufficiale. Secondo quanto raccolto in patria, l'infortunio sarebbe "più serio del previsto" al punto da sottrarlo a Conte non solo in previsione del derby contro il Milan ma anche dell'esordio in Champions League con il Borussia Mönchengladbach. In Cile ipotizzano addirittura che la lesione metterebbe ‘el nino maravilla' in forte dubbio anche per i prossimi impegni della Roja a novembre.

Il ko di Alexis si aggiunge ai 6 positivi al coronavirus

Antonio Conte si ritrova con gli uomini contati. L'infortunio di Alexis Sanchez allunga la lista degli indisponibili: Nainggolan, Skriniar, Gagliardini Bastoni, Radu, Young sono risultati positivi al coronavirus. Scelte obbligate per la formazione: D'Ambrosio, De Vrij e Kolarov costituiranno il pacchetto arretrato. A centrocampo Brozovic, Vidal, Barella e Perisic. Attacco composto da Lukaku e Lautaro Martinez.