268 CONDIVISIONI
28 Aprile 2022
19:56

L’impressionante svalutazione di Neymar al PSG: da Mister 222 milioni a poco più di 90

Dal giorno del trasferimento dal Barcellona al Paris Saint Germain, Neymar ha visto crollare il proprio valore di mercato fino agli attuali 90 milioni. Ma la parabola discendente potrebbe continuare ancora.
A cura di Alessio Pediglieri
268 CONDIVISIONI

Neymar Jr avrebbe dovuto cambiare per sempre il mondo del calciomercato quando nell'estate del 2017 avvenne lo storico trasferimento dal Barcellona al Paris Saint Germain per la folle cifra di 222 milioni di euro. Una trattativa che aveva riscritto le regole d'ingaggio delle compravendite superando qualsiasi tetto immaginabile per la valutazione di un campione che mai prima d'allora aveva raggiunto tali valori. Ma a distanza di cinque stagioni, tutto è rientrato nella norma, con lo stesso brasiliano vittima di una scelta che si è rivelata tutt'altro che vincente: in Francia ha solo vinto titoli nazionali, fallendo puntualmente l'appuntamento con le Coppe.

La mancanza di successi internazionali da parte del PSG ha fortemente ridimensionato anche la figura di "O'Ney" più di quanto avrebbero potuto fare gli arrivi di altre stelle assolute del firmamento del calcio mondiale, come Di Maria, Mbappè, Messi. Proprio l'inconsistenza cronica che è stata confermata anche in questa stagione con la sorprendete eliminazione in Champions League da parte del Real Madrid, ha costretto a rivedere i parametri su Neymar che stenta oggi ad avere un valore a tre cifre e lontano anni luce dai 222 milioni che il club parigino sborsò a favore del club catalano. Una inconsistenza che è anche una scommessa persa da parte dello stesso giocatore nel momento in cui ha deciso di lasciare Barcellona.

L'affare del secolo, dunque, l'ha compiuto il Barcellona che si è liberato di un giocatore che guadagnava tantissimo, al momento della sua massima ascesa. In Catalogna infatti, Neymar aveva vinto tutto ciò che c'era da vincere in Spagna e nel mondo. Non come a Parigi dove, oltre al di là dei confini sono arrivati solo disfatte e umiliazioni. A fare i conti in tasca al brasiliano ci ha pensato la testa online spagnola "Sport" che ha tirato le somme sul reale cartellino odierno. Il deprezzamento è avvenuto quasi subito, visto che al terzo anno al PSG valeva già 180 milioni, una somma enorme ma molto più bassa del 2017. Ma l'implosione era solo all'inizio: nel 2020 era già quotato 120 milioni mentre nel corso del 2021 ha toccato la soglia dei 100 milioni di euro.

Oggi, nel 2022, il PSG si ritrova con un giocatore che non ha mai dimostrato di fare la differenza e se decidesse di cederlo non riuscirebbe a raccogliere una somma a tre cifre essendo la valutazione attuale attorno ai 90 milioni. Una minusvalenza impressionante alla quale ha anche contribuito l'impatto pandemico sul calcio che ha contratto i prezzi ma che non è l'unico e principale motivazione. A 30 anni, Neymar – che ha ancora un contratto lunghissimo con il PSG fino al 2025 – si è trasformato in un giocatore "normale", in una parabola discendente che rischia di non aver visto ancora la parola fine.

268 CONDIVISIONI
Il PSG vuole cedere Neymar subito: Al-Khelaïfi disposto a pagargli lo stipendio pur di mandarlo via
Il PSG vuole cedere Neymar subito: Al-Khelaïfi disposto a pagargli lo stipendio pur di mandarlo via
Neymar in cerca di rivincita sul PSG dopo la rottura: ora vuole il Pallone d'Oro con un altro club
Neymar in cerca di rivincita sul PSG dopo la rottura: ora vuole il Pallone d'Oro con un altro club
Il Milan rischia di farsi scippare Renato Sanches dal PSG: lo stallo sul mercato è un caso
Il Milan rischia di farsi scippare Renato Sanches dal PSG: lo stallo sul mercato è un caso
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni