4 Maggio 2020
13:13

Ligue 1 annullata, il Lione non ci sta: “Ci stiamo impiccando da soli”

A sostenerlo è il presidente del club, Jean-Michel Aulas che si è visto escludere dalle prossime competizioni europee con la classifica congelata al momento dello stop: “C’è una possibilità per concludere la stagione, con i playoff da giocare a luglio o agosto”. In Francia, lo scorso 28 aprile, il Governo ha stabilito che le attività sportive riapriranno solo da settembre.
A cura di Alessio Pediglieri

Presa di posizione durissima da parte di una delle società più rappresentative del calcio francese all'indomani della scelta del Governo di sospendere ogni ripresa di attività sportive. L'Olympique Lione, per voce del suo presidente, Jean-Michel Aulas, ha ritenuto formalmente che la decisione di fermare la Ligue 1 sia stata un errore. Il numero uno del Lione è pronto a combattere per poter riprendere la stagione seguendo l'esempio di altri Paesi in Europa ed è convinto che sia ancora possibile invertire la situazione.

In Francia, infatti, lo scorso 28 aprile è arrivata la decisione da parte delle istituzioni governative di fermare ogni attività sportiva fino al prossimo 1° settembre. Decretando di fatto la conclusione anticipata della stagione regolare anche del massimo campionato calcistico, la Ligue 1, aprendo il fronte delle polemiche e dei ricorsi in tribunale. Uno scenario che nei prossimi giorni assumerà contorni sempre più difficili vista la volontà di diverse società di fare valere i propri diritti.

Il rischio di finire sulle aule dei tribunali con i ricorsi dei club

Tra i club che hanno annunciato già le vie legali ci sono il Tolosa, l'Amiens e l'Olympique Lione. Quest'ultimo, con l'esclusione delle Coppe per la prossima stagione essendo rimasto al momento dello stop in ritardo sulle prime posizioni, non ha accettato il verdetto e lo ha fatto sapere attraverso il proprio presidente.

La protesta del Lione, escluso dalle Coppe

In una intervista esclusiva rilasciata a "L'Equipe", Jean-Michel Aulas non ha usato mezzi termini: "Ci stiamo impiccando da soli" ha esordito ribadendo la propria linea che aveva evidenziato nelle ore successive allo stop dello sport in Francia. La Federcalcio francese era disposta anche a valutare eventuali diversi format pur di concludere la stagione ma la volontà dell'UEFA di concludere tutto entro agosto e la scelta del Governo di non fare ripartire le attività, ha complicato tutto.

I playoff, soluzione per concludere la stagione di Ligue 1

Per Aulas, dunque, ci sarebbe ancora la possibilità di rivedere la scelta, trovando un modo alternativo per finire questa stagione: "Playoff per la parte alta e quella bassa della classifica, ad agosto o anche a luglio, a porte chiuse. Non dobbiamo avere fretta, ma credo che ci sia ancora un modo per finire la stagione"

"Operation Commando": la preparazione fisica in stile militare della squadra di Ligue 1
"Operation Commando": la preparazione fisica in stile militare della squadra di Ligue 1
Incubo in Ligue 1, Yoane Wissa attaccato con l'acido: una donna prova a prendersi il figlio neonato
Incubo in Ligue 1, Yoane Wissa attaccato con l'acido: una donna prova a prendersi il figlio neonato
Sconfitta e fischi per Hakimi alla sua prima con il PSG: accoglienza ostile per l'ex Inter
Sconfitta e fischi per Hakimi alla sua prima con il PSG: accoglienza ostile per l'ex Inter
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni