Marcus Rashford non è solo un attaccante del Manchester United e della nazionale inglese, non è solo un calciatore che ha battuto record di precocità con il club e con l'Inghilterra, ma è anche un ragazzo molto speciale, è un generoso ed è soprattutto un altruista. Nel periodo del lockdown si è dato molto da fare per aiutare le persone che erano in difficoltà, si è saputo recentemente della sua grandissima donazione, e prima ancora aveva dato il via a una raccolta fondi che ha prodotto un ricavato altissimo, circa venti milioni di sterline tra cibo e denaro. E adesso, mentre il campionato sta per riaccendere i motori, il bomber ha scritto una lettera al governo inglese.

Rashford manda un messaggio al Parlamento inglese

Con una lettera pubblicata sul suo profilo Twitter Marcus Rashford, attaccante che compirà ventitré anni in autunno, ha sferzato il Parlamento inglese, e anche il Governo di Boris Johnson a cui ha chiesto di non stoppare il programma di pasti gratuiti per i giovani che vivono grandi difficoltà economiche. In Inghilterra il governo aveva ideato un programma per aiutare bambini e adolescenti che vivono in contesti svantaggiati e in quel decreto sono stati inseriti pasti gratuiti per quei ragazzi e quelle famiglie, è stato così per tutta la durata del lockdown. Le famiglie inglesi che erano inserite in questo ‘piano' hanno ricevuto dei buoni da spendere nei supermercati. Con i contagi in diminuzione il governo sta pensando di sospendere questo programma, a Rashford questa idea non piace e per questo ha scritto una lettera pubblica.

La lettera di Rashford alla Camera dei Comuni

Vi incoraggio ad ascoltare i loro motivi e a trovare la vostra umanità. Vi prego di riconsiderare la decisione di annullare il regime del buono pasto durante il periodo delle vacanze estive e garantirne l'estensione. Questa è l'Inghilterra nel 2020, ed è una questione che necessita di assistenza urgente. Per favore, mentre gli occhi della nazione sono puntati su di voi, fate inversione a U e rendete la protezione della vita dei più vulnerabili una priorità assoluta.

Come uomo di colore di una famiglia a basso reddito a Wythenshawe, Manchester, avrei potuto essere solo un'altra statistica. Invece, grazie all'altruismo di mia mamma, della mia famiglia, dei miei vicini e dei miei allenatori, le uniche statistiche a cui sono associato sono obiettivi, presenze e convocazioni. Farei a me stesso, alla mia famiglia e alla mia comunità un'ingiustizia se non fossi qui oggi con la mia voce e la mia posizione a chiederti aiuto.