1.884 CONDIVISIONI
6 Giugno 2022
14:22

La verità di Buffon sull’arbitro Oliver dopo 4 anni: “Uno della Juve gli tirò due cazzotti”

L’ex portiere della Juventus ha una ferita ancora aperta, è il ricordo del finale furibondo e rocambolesco della gara di Champions col Real a Madrid. “Ancora adesso non ho capito perché l’arbitro Oliver mi ha espulso”.
A cura di Maurizio De Santis
1.884 CONDIVISIONI
Gigi Buffon protesta contro l’arbitro, Michael Oliver, che ha concesso al Real Madrid il rigore decisivo per la qualificazione all semifinali di Champions nell’edizione 2018.
Gigi Buffon protesta contro l’arbitro, Michael Oliver, che ha concesso al Real Madrid il rigore decisivo per la qualificazione all semifinali di Champions nell’edizione 2018.

Real MadridJuventus è una ferita ancora aperta. Azionare la sequenza videoclip e tornare indietro nel tempo a quella sera del Bernabeu, dove i bianconeri annullarono lo 0-3 dell'andata in Champions, fa ancora male. In semifinale passarono i blancos grazie al rigore segnato da Cristiano Ronaldo al 97°, concesso in pieno recupero dall'arbitro, Oliver. Mancava una manciata di secondi ai supplementari, arrivò la doccia fredda della massima punizione assegnata per un contatto sospetto tra Benatia e Vazquez a pochi passi dalla porta.

Il direttore di gara venne accerchiato, i calciatori gli urlarono in faccia le proteste per quella decisione. "You pay, you pay!" ("tu paghi, tu paghi!"), scandì Giorgio Chiellini in quei momenti di rabbia mista a delusione. Con chi ce l'aveva? In seguito si giustificò dicendo che quelle parole allusive erano rivolte a un avversario e non al fischietto inglese.

L’ex portiere della Juventus, Buffon, venne espulso dal direttore di gara inglese per le proteste scoppiate in seguito al rigore concesso al Real in pieno recupero.
L’ex portiere della Juventus, Buffon, venne espulso dal direttore di gara inglese per le proteste scoppiate in seguito al rigore concesso al Real in pieno recupero.

Ci vollero quattro minuti prima che la situazione si appianasse e il direttore di gara riuscisse a far battere il penalty (poi trasformato da CR7). Entrò Szczesny al posto di Higuain ma il miracolo non riuscì. La doppietta di Mandzukic e la rete di Matuidi vennero spazzate via da quel provvedimento: L'uscita da quell'edizione 2018 della Coppa fu drammatica e furibonda. Gigi Buffon venne espulso e nel dopo gara si sfogò puntando l'indice contro il direttore di gara che aveva mostrato di avere "un bidone dell'immondizia al posto del cuore", che sarebbe stato meglio se fosse rimasto a casa a sorbire "fruttini davanti alla tv". Due frasi iconiche che gettarono benzina sul fuoco.

A distanza di quattro anni da allora la rabbia che sale dentro non è a quei livelli, ma l'ex numero uno della Juventus fa fatica lo stesso a tenere l'adrenalina a bada. Nell'intervista al quotidiano La Stampa ha raccontato un retroscena per quanto accaduto quella sera a Madrid. "Quella è stata la partita di cui vado più orgoglioso – ha ammesso l'estremo difensore che oggi gioca nel Parma -. Ancora adesso non ho capito perché l'arbitro Oliver mi ha espulso".

Davanti a tutti a contestare la decisione dell'arbitro c'era lui, Buffon. Ma la sua reazione non gli sembrò tale da meritare addirittura il cartellino rosso. Anzi… qualcun altro fece anche di peggio. "Non l'ho offeso e temo anche che qualcuno dei miei compagni gli abbia tirato due cazzotti sulle costole… ma non sono stato io e mi sono preso il cartellino rosso".

1.884 CONDIVISIONI
Il guardalinee che sbagliò a favore della Juve entra in società:
Il guardalinee che sbagliò a favore della Juve entra in società: "Dopo 10 anni è tutto compiuto"
L'amara verità dietro l'infortunio di Pogba alla Juve: è rimerso un vecchio problema
L'amara verità dietro l'infortunio di Pogba alla Juve: è rimerso un vecchio problema
Di Maria seduce la Juve all'esordio, l'arbitro lo abbatte in campo: la notte è bianconera
Di Maria seduce la Juve all'esordio, l'arbitro lo abbatte in campo: la notte è bianconera
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni