La Lazio vince nettamente il derby con la Roma. All'Olimpico la prima partita della 18a giornata di Serie A è terminata 3 a 0. La squadra di Inzaghi ha disputato una partita perfetta, quella di Fonseca invece ha giocato la peggior gara di tutto il campionato. Immobile e Luis Alberto a segno nel primo tempo, nella ripresa fa gol ancora lo spagnolo migliore in campo con lo scatenato Lazzari.

Immobile e Luis Alberto

Gli allenatori non sorprendono, le formazioni sono quelle previste, la Lazio sin dall'inizio sembra più pimpante e più vogliosa e dopo una decina di minuti trova il vantaggio con il solito Ciro Immobile che sfrutta un errore di tutta la difesa giallorossa. Sbaglia prima Smalling che perde un pallone a metà campo, poi Ibanez che lo consegna al bomber che dall'altezza dell'area di rigore non può fallire, 1-0. Al 23′ il raddoppio laziale. Lazzari vince il duello con Ibanez, in serata no, e serve Luis Alberto che con un tocco da biliardo mette il pallone nell'angolino. Mentre Luis Alberto festeggia per il gol del 2-0, lavora il VAR per una posizione dubbia di Caicedo.

La doppietta del numero 10

Nel secondo tempo Fonseca manda in campo Pedro, la scossa non c'è. La Roma non si rivitalizza, nessuno prova la giocata e così in modo passivo si accetta la sconfitta che diventa ancora molto più pesante quando Luis Alberto scaglia un gran tiro dalla distanza che è imparabile per il connazionale Pau Lopez. Il resto è pure accademia per la Lazio che si gode i minuti finali, fa show e cerca il poker ma senza troppa foga, mentre la Roma si lecca ferite e pensa soprattutto al post derby che sarà molto pesante. E lo sarà soprattutto per Fonseca che non ha vinto nessuno dei tre derby da allenatore giallorosso e che quest'anno non ha vinto mai contro le prime nove della classifica. La Lazio con questo successo scala la classifica, aggancia Napoli e Atalanta, supera il Sassuolo e si mette a tre punti dalla Roma.