La Juventus ha battuto la Roma al termine di una partita studiata bene da Pirlo che ha concesso tanto alla Roma costringendola però anche a lasciare troppi spazi liberi. Lo stesso allenatore bianconero ha svelato questa sua mossa a fine gara sottolineando come sia stata un'idea giusta che ha portato alla vittoria. In realtà dall'Inter in poi la Juventus è cambiata, ma guardando più a fondo, già dall'inizio del nuovo anno, i bianconeri sembrano aver trovato il ritmo giusto.

In tanti, da Chiellini a Danilo, hanno specificato come la reazione dopo il ko contro i nerazzurri sia stata importante per portare la squadra ad un cambiamento radicale sotto tutti i punti di vista. Ma tutto il 2021 della Juventus ha mostrato un ritmo di risultati positivi a dir poco convincenti. Chiamati a doversi giocare la stagione in un solo mese, la squadra di Pirlo è stata in grado di vincere praticamente ogni appuntamento sulla carta proibitivo portandosi a casa anche la Supercoppa e i numeri premiano Cristiano Ronaldo e compagni, capaci di fermarsi solo a ‘San Siro' in una gara in cui comunque le assenze per Covid avevano condizionato molto le scelte di formazione di Pirlo.

I numeri della Juventus dall'inizio del 2021

La Juventus ha giocato ben 11 partite in questo 2021. Dopo un 2020 chiuso in modo a dir poco negativo con la sconfitta interna per 3-0 contro la Fiorentina, c'era assolutamente bisogno di una scossa. E così i bianconeri hanno reagito al meglio. L'occasione del riscatto arriva con il match casalingo contro l'Udinese e la vittoria per 4-1 che inizierà una serie di successi consecutivi per un totale di 4 vittorie con tanto di tre punti pesantissimi conquistati a San Siro contro il Milan.

Il ko contro l'Inter di Conte è però solo lo stimolo in più, quello decisivo, che mancava alla squadra per raggiungere la perfezione. Quella quadratura del cerchio che cercava Pirlo che da quel momento in poi non ha più sbagliato un colpo. Dopo il trionfo il Supercoppa contro il Napoli, sono poi arrivate le vittorie contro Bologna, Spal (quarti di Coppa Italia), Sampdoria, e soprattutto Inter e Roma. Con i nerazzurri sconfitti nella semifinale d'andata di Coppa Italia e i giallorossi in casa in un match chiave per la classifica di Serie A.

Un totale di 10 vittorie in 11 gare giocate e la bellezza di 27 gol segnati e solo 6 gol subiti in questo 2021. Nelle ultime 6 partite i bianconeri hanno subito gol soltanto in Coppa Italia contro l'Inter. Pirlo ha cambiato la squadra trovando la mediana di centrocampo perfetta con Arthur e Bentancur e il jolly McKennie che parte da esterno e si accentra in fase offensiva. Il tecnico dei bianconeri ha trasformato anche Chiesa, lavorando molto sugli inserimenti del giocatore sul secondo palo tagliando dall'esterno e la soluzione di Kulusevski come seconda punta che in alcune partite diventa importante per esaltare Ronaldo.

Con Morata utilizzato spesso anche per interrompere le azioni della mediana di centrocampo avversaria (ieri sera con Villar) Pirlo ora dovrà solo capire chi tenere fuori in difesa con tutti gli uomini a disposizione e soprattutto con Alex Sandro e Chiellini perfettamente recuperati e in forma smagliante. Ma meglio l'abbondanza in una stagione piena zeppa di impegni ravvicinati che favoriscono proprio le rose lunghe.