Il grande colpo dello scorso mercato estivo in Serie A lo ha fatto la Juventus che dall’Ajax ha preso Matthijs de Ligt, che nella passata stagione era stato fenomenale con i ‘Lancieri’. Il centrale è stato pagato 85 milioni di euro, una cifra enorme per un ragazzo di vent’anni. Praticamente chiunque ha benedetto questo colpo, e il Premio Kopa, vinto da de Ligt, conferma la bontà della sua passata stagione e le qualità di questo ragazzo, che guadagna 12 milioni netti a stagione. Però de Ligt in questi primi quattro mesi da calciatore della Juventus non ha confermato le aspettative e domenic l’olandese è stato escluso dalla finale della Supercoppa.

La stagione di de Ligt con la Juve

Da quando Chiellini si è infortunato de Ligt ha giocato ininterrottamente dal 31 agosto, esordio contro il Napoli non indimenticabile, fino alla partita di campionato con la Lazio del 7 dicembre. In mezzo due panchine in campionato per il turnover e uno stop in Champions a causa di un problema alla caviglia. L’ex Ajax non ha mai pienamente convinto ed è passato alla storia fin qui per il gol che ha deciso il derby e per quattro falli di mano in area, che hanno fatto molto discutere e procurato due rigori contro la Juve.

14 minuti per de Ligt nelle ultime 4 partite della Juve

Sarri ha sempre puntato su di lui, ha insistito. Ma dopo la partita con la Lazio di campionato, persa 3-1, de Ligt praticamente non ha giocato più. Pochi giorni dopo nella sfida di Champions con il Leverkusen, che contava poco, è stato escluso per un problema fisico. Ma nelle tre gare successive ha giocato appena 14 minuti, una miseria perché de Ligt era disponibile ed è stato spedito in panchina da Sarri che gli ha preferito sempre un ottimo Demiral che ha sempre più spazio. C’è qualcosa che non quadra. Perché improvvisamente de Ligt ha perso il posto in squadra. Il tecnico evidentemente non vuole più aspettarlo e per questo punta sul turco.

Nella Juve pesa l’assenza di Chiellini

Quello che è certo è che la Juventus sta pagando tantissimo l’assenza di Giorgio Chiellini, il grande capitano, che non è eterno e di anni ne ha 35. Il livornese si è infortunato alla vigilia di Juve-Napoli e tornerà solo a fine febbraio. I numeri difensivi sono piuttosto negativi: 18 gol subiti in campionato, addirittura 7 reti incassate nelle ultime quattro; 10 nel mese di dicembre (Supercoppa inclusa). In questo momento si può dire che la Juve paga l’assenza di Chiellini anche perché l’inserimento di de Ligt è stato molto complicato e più faticoso del previsto.

Chiellini sarà fuori fino a febbraio.
in foto: Chiellini sarà fuori fino a febbraio.