L'Italia Under 21 chiude in bellezza il girone di qualificazione per i campionati Europei di categoria. Gli azzurri che avevano già strappato il pass per la prossima rassegna continentale, hanno battuto la Svezia nella cornice dello stadio Romeo Anconetani-Arena Garibaldi di Pisa con il perentorio risultato di 4-1. Una bella rivincita per i ragazzi di Nicolato che avevano incassato dai gialloblu, l'unica sconfitta nel raggruppamento nella gara d'andata. Sugli scudi Maleh e Raspadori autori di due gol eccezionali.

L'Italia Under 21 si vendica contro la Svezia

L’Italia Under 21 ha chiuso in bellezza il gruppo 1 di qualificazione ai prossimi Campionati Europei, battendo la Svezia 4-1. Quarto successo di fila per la squadra del Commissario tecnico Nicolato, che già prima di questa gara era matematicamente certa dell’approdo alla fase finale della kermesse. Una soddisfazione enorme che aumenta la consapevolezza dei propri mezzi di una compagine che chiude con 25 punti, più sei rispetto alla seconda della classe Irlanda. Gli azzurrini si sono vendicati dei gialloblu che nel match d’andata si erano imposti con un perentorio 3-0 in quella che è stata l’unica sconfitta della nostra rappresentativa nel suo percorso.

Eurogol di Maleh e Raspadori nel 4-1 dell'Under 21 contro la Svezia

Gli azzurrini hanno messo il match sui binari giusti già nel primo tempo grazie al gioiellino del Venezia Maleh. Il calciatore classe 1998 ha realizzato un vero e proprio eurogol con un siluro al volo di sinistro che non ha lasciato scampo al portiere avversario. Il raddoppio è arrivato in avvio di ripresa con un’altra pregevole iniziativa individuale, del talento del Sassuolo Raspadori che dopo una serpentina ha scaricato in porta un destro poderoso. Se Karlsson ha provato a riaprire il match segnando il gol dell’1-2 a chiudere il discorso ci ha pensato ancora Raspadori, servito da un tacco di Scamacca, che ha poi firmato il poker su assist di Zappa.