Arturo Vidal è ad un passo dal tornare in Italia. Il trentatreenne centrocampista cileno, che ha dato mandato ai suoi rappresentati legali di accelerare le operazioni per la rescissione consensuale del contratto con il Barcellona, avrebbe infatti accettato la proposta dell'Inter di Antonio Conte. Secondo le ultime indiscrezioni arrivate dalla Spagna, non appena sarà risolto il rapporto di lavoro con i catalani, il giocatore firmerà un biennale con opzione per il terzo anno a 6 milioni di euro netti a stagione, più bonus alla firma, e farà rotta verso Milano per riabbracciare quello che è stato il suo allenatore ai tempi della Juventus.

Conte vuole Vidal per il primo giorno di raduno

In attesa di buone notizie dalla trattativa per N'Golo Kanté, Conte può dunque sorridere di fronte all'imminente chiusura di questa lunga trattativa e dal secondo innesto estivo dopo Hakimi: difensore prelevato giorni fa dal Borussia Dortmund. L'obiettivo dell'allenatore interista è ora quello di avere a disposizione Vidal per il 7 settembre, giorno in cui Handanovic e compagni si ritroveranno alla Pinetina per iniziare la preparazione in vista del campionato (che vedrà l'Inter cominciare una settimana dopo) e della Champions League.

La caccia a Kanté

Archiviato l'affare con il Barcellona per il cileno, sul quale aveva fatto un pensierino anche la stessa Juventus dell'ex compagno Andrea Pirlo, il club milanese potrà dunque concentrare tutte le proprie energie per gi altri colpi di mercato e soprattutto sistemare il centrocampo con l'arrivo di N'Golo Kanté. Per convincere Roman Abramovich, presidente del Chelsea, a cedere il franco-maliano servono però almeno 50 milioni di euro: una cifra che il club nerazzurro conta di trovare vendendo uno tra Brozovic, Skriniar ed Eriksen.