1.165 CONDIVISIONI
3 Agosto 2022
19:12

Insigne va a battere un calcio d’angolo e subisce la prima provocazione in America: sorriso amaro

Pane duro finora per Lorenzo Insigne in Major League Soccer: non solo risultati deludenti col suo Toronto, ma anche qualche provocazione su un tasto dolente.
A cura di Paolo Fiorenza
1.165 CONDIVISIONI

Dopo l'iniziale entusiasmo, Lorenzo Insigne sta cominciando ad assaggiare le prime difficoltà nella sua avventura oltreoceano con la maglia del Toronto. Accolto tra mille onori ed aspettative, anche alla luce del faraonico stipendio, il 31enne di Frattamaggiore ha dovuto prima fare i conti con una condizione fisica da recuperare dopo il problema al polpaccio con cui era arrivato in terra canadese, poi con una realtà del campo che non è – almeno per il momento – quella che lui e i tifosi del Toronto immaginavano.

L’avventura di Lorenzo Insigne a Toronto non è iniziata come sperava
L’avventura di Lorenzo Insigne a Toronto non è iniziata come sperava

Mentre Criscito esordiva tre partite prima, portando a casa un pareggio e due sconfitte, Insigne e Bernardeschi – l'altro ‘designated player' della squadra, ovvero uno dei giocatori con stipendio che può sforare il tetto salariale della MLS – hanno avuto il loro battesimo davanti al pubblico amico in una roboante vittoria per 4-0 in casa contro Charlotte. Un match in cui Bernardeschi si è preso la copertina con un gol e un assist, ma anche Insigne ha brillato realizzando un bell'assist di tacco.

Le gioie americane per l'ex capitano del Napoli sono iniziate e finite qui. Nel match successivo, la finale del Canadian Championship contro i Vancouver Whitecaps, il Toronto ha perso ai rigori dopo una prova incolore di Insigne, per giunta sostituito all'88' poco prima che si tirassero i penalty (non c'erano supplementari). Peggio ancora è andata per lui nell'ultima giornata di Major League, quando la squadra dell'ex romanista Bradley è andata a fare visita al New England Revolution. È arrivato un pareggio per 0-0 che affievolisce ulteriormente le già poche possibilità di playoff dei canadesi – sono penultimi nella Eastern Conference – ma soprattutto una giornata horror di Insigne, che a 10 minuti dalla fine si è fatto parare il calcio di rigore che poteva dare il successo ai suoi colori.

Nella mestizia per la prestazione personale e per il risultato si è incastonato poi un episodio beffardo verificatosi al Gillette Stadium di Foxborough in occasione di un calcio d'angolo per il Toronto e diventato virale nelle ultime ore. Insigne è andato sulla bandierina per battere il corner ed a quel punto dagli spalti a pochi passi da lui si è sentita una voce prenderlo sonoramente in giro: "Dov'è il tuo Mondiale?".

All'urlo è seguita una sghignazzata, con l'azzurro che non ha potuto fare altro che incassare con un sorriso amaro la provocazione sulla mancata qualificazione dell'Italia al torneo in Qatar. Intanto Insigne deve pensare a risollevare il Toronto, operazione che non appare semplicissima.

1.165 CONDIVISIONI
La prima squadra di calcio a prendere posizione dopo le elezioni:
La prima squadra di calcio a prendere posizione dopo le elezioni: "Basta! Siamo antifascisti"
Kvaratskhelia grande uomo prima che calciatore: va da Zielinski a dirgli una cosa bellissima
Kvaratskhelia grande uomo prima che calciatore: va da Zielinski a dirgli una cosa bellissima
Udinese-Roma dove vederla in diretta TV e live streaming su Sky o DAZN: formazioni e orario
Udinese-Roma dove vederla in diretta TV e live streaming su Sky o DAZN: formazioni e orario
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni