Iličić illumina l'Atalanta. Josip da Prijedor è stato autore di una prestazione sontuosa in casa del Benevento e ha permesso alla Dea di vincere per 4-1 e portarsi, momentaneamente, al quarto posto.  Nel primo anticipo del 17° turno della Serie A 2020/2021 la squadra di Gian Piero Gasperini ha dominato in casa dei sanniti, che hanno cercato in tutti i modi di restare in partita ma nulla hanno potuto contro la forza d'urto dei bergamaschi. I giallorossi di Filippo Inzaghi sono rimasti poco aggrappati al match dopo il pareggio e perdono per la seconda gara consecutiva in casa.

L'Atalanta ha dominato il primo tempo del Ciro Vigorito, visto si è giocato in una sola metà campo; e dopo le occasioni sprecate da Gosens e Zapata è arrivato il palo di Iličić e la rete del vantaggio firmata dallo stesso trequartista sloveno: il numero 72 della Dea ha approfittato di un intervento sbagliato di Foulon e dopo aver dribblato due difensori giallorossi all'entrata dell'area di rigore, si è spostato il pallone sul mancino e ha battuto Montipò anche grazie alla deviazione di Glik.

Inzaghi nella ripresa ha cambiato il suo Benevento, inserendo Pastina e modificando l'assetto tattico dal 4-3-2-1 al 3-5-2; e i risultati sono stati immediati: da un cross del neo entrato laterale sannita è arrivata la rete del pareggio di Marco Sau. L'attaccante sardo ha insaccato da pochi passi tutto solo su un grave errore difensivo di Gosens.

La gara si chiude a cavallo del 70′. Il pari del Benevento dura fino al 69′, quando Rafael Toloi ha depositato il pallone in rete a porta vuota dopo la respinta di Montipò dopo un'altra azione splendida di Iličić. Pochi istanti dopo è Duvan Zapata ha infilare per la terza volta la palla nella porta sannita su assist dalla destra di Ilicic: è il settimo gol dell'ex Napoli, Udinese e Samp. Il Benevento è la 29ª squadra alla quale l'attaccante colombiano ha fatto almeno un gol in Serie A: soltanto Ciro Immobile ha fatto meglio (30).

Nel finale è arrivato il solito gol di Luis Muriel: il numero 9 ha preso il posto di Zapata e a pochi minuti dal termine ha battuto Montipò con un tiro a giro sul secondo palo e ha firmato il suo decimo gol in campionato. Con questa rete diventa il terzo calciatore della storia della Serie A a segnare 20 gol da subentrato: prima di lui Alessandro Matri (25) e Giampaolo Pazzini (22).

Il tabellino di Benevento-Atalanta

RETI: 30′ Ilicic, 50′ Sau, 69′ Toloi, 70′ Zapata, 86′ Muriel.

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Barba, Glik, Foulon (46′ Pastina); Schiattarella, Dabo (58′ Hetemaj), Improta; Ionita (80′ Del Pinto), Sau (58′ De Serio); Lapadula (58′ Insigne). Allenatore: Filippo Inzaghi.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens (73′ Maehle); Pessina (63′ Malinovskyi); Ilicic, Zapata (73′ Muriel). Allenatore: Gian Piero Gasperini.

ARBITRO: Gianluca Manganiello.