Il Chelsea batte il Tottenham 1-0 e si rilancia nella corsa per un posto in Champions League. L'incontro è stato deciso da un calcio di rigore di Jorginho, che ha segnato al 24′. E adesso il nuovo tecnico dei Blues Thomas Tuchel dovrà bere un Gin Tonic. Mourinho invece perde ancora, terzo ko in fila per gli Spurs che si allontanano dal quarto posto.

Decisivo un rigore di Jorginho

Ha blindato la difesa il tecnico tedesco che ha ottenuto 7 punti in 3 partite e ha riportato il Chelsea nei piani alti della classifica, che non è ancora ideale, perché i Blues sono sesti. I risultati li ha ottenuti sistemando la fase difensiva che è tornata perfetta. Tre partite e nessun gol subito, gol fatti solamente tre e nessuno da attaccanti. Ma avrebbe messo la firma il tecnico per un avvio come questo. Stasera la partita è stata decisa da un calcio di rigore dell'ex Napoli Jorginho, che ha tremato quando ha visto Lloris sfiorare il pallone.

Tuchel dovrà mantenere la promessa

Alla vigilia il tecnico tedesco scherzando in conferenza stampa aveva parlato delle sue passioni culinarie: "Sono vegetariano, ma quando vinco delle partite importanti festeggio con la pizza o gli spaghetti al ragù" e poi aveva fatto una promessa: "Io sono quasi astemio, ma se vinceremo berrò un Gin tonic". E ora la promessa fatta va onorata.

Mourinho ancora ko

Tre sconfitte in tutto il girone d'andata, un numero contenuto di ko. Ma il girone di ritorno è iniziato in modo orrendo per il Tottenham che ha perso tutte e tre le partite disputate: 3-1 in casa con il Liverpool, 1-0 con il Brighton e in casa con il Chelsea. Resta impantanato il Tottenham che vede allontanarsi la possibilità di qualificarsi in modo diretto per la Champions League. La distanza con il quarto posto non si è ampliata, perché il Liverpool ha perso con il Brighton, ma le squadre da sorpassare sono tantissime. Mourinho per la prima volta in carriera perde due partite di fila in casa.