Franco ha salvato "il Festival di Ibrahimovic". È questo il nome del motociclista che nella serata di ieri ha accompagnato l'attaccante del Milan al Teatro Ariston consentendogli di onorare l'appuntamento in programma per la terza serata della kermesse musicale. Zlatan era rimasto bloccato in autostrada per 3 ore a causa delle code che si erano create per via di un incidente. Il centroavanti rossoneri è così uscito dal van che avrebbe dovuto accompagnarlo a Sanremo ed è salito a bordo della moto di Franco.

Quest'ultimo ha infatti parlato all'interno del programma “Bonjour Bonjour” in onda su Radio Monte Carlo spiegando per filo e per segno la sua avventura. "Il suo autista ha abbassato il finestrino del van nero e mi ha chiesto se potessi accompagnare Ibrahimovic a Sanremo". Da quel momento in poi è iniziata l'avventura di Franco in moto con a bordo Ibra: "Voleva guidare lui, ma gli ho risposto di no" ha precisato l'uomo in diretta radio. "È una persona squisita, mi ha detto che mi manderà la sua maglia". 

I 60 km di Franco con Ibrahimovic in sella

Il racconto si riempie di aneddoti e curiosità interessanti che vedono Franco percorrere 60 km con il calciatore in sella alla sua moto. Il suo idolo fondamentalmente dato che il motociclista in questione è anche tifoso del Milan. Ma come è successo si sono chiesti tutti. Franco l'ha raccontato in un passaggio nel corso del suo intervento: “Ieri c’era un traffico impressionante e così ho deciso di uscire in moto – ha detto – Tornando a casa a Borgio Verezzi, fermo nel traffico, vedo questo van nero con due persone a bordo e uno mi sembrava proprio Ibrahimovic". 

L'istante in cui cambia la sua serata arriverà quando proprio da quel van qualcuno chiederà il suo aiuto: “L’autista abbassa il finestrino e dice: ‘Ibra chiede se lo porti a Sanremo’. Sì certo ti porto, non c’è problema". Zlatan ci mette un attimo a fiondarsi sulla moto di Franco, pronta per arrivare a Sanremo e portare a destinazione l'ospite d'onore del Festival della canzone italiana: "Avevo un casco sotto la sella – ha specificato – ho chiamato mia moglie e le ho detto che avrei accompagnato Ibra a Sanremo anche se lei non mi ha creduto”.

L'attaccante del Milan avanza subito una proposta a Franco: “Ibra voleva guidare lui, ma gli ho detto ‘No no Ibra, guido io'". Il motociclista specifica come si sia trovato davvero per caso su quel tragitto e forse il destino, da tifoso milanista, gli ha voluto fare un bellissimo regalo che ricorderà per tutta la sua vita: "Sono un motociclista della domenica e non avevo mai preso l’autostrada in moto – ha raccontato – Siamo andati ad Albenga a prendere l’autostrada verso Sanremo e lì c’erano pochissime auto per questo è stata una cosa piuttosto semplice”.

Come ripagherà il centravanti rossonero questo favore, semplice, ha promesso a Franco che gli farà recapitare la sua maglia: “Ibra è una persona squisita e mi ha detto che per ringraziarmi mi manderà la maglia del Milan – ha aggiunto – Non sono neanche riuscito a fare una foto perché una volta arrivati a Sanremo era di corsa ed è entrato subito". Simpaticamente il motociclista ha concluso il suo raccontato dicendo: "Il matrimonio è salvo, mia moglie alla fine mi ha creduto”.