Il mercato di gennaio si è concluso e adesso, come sempre accade, si tirano i bilanci. La pandemia ha inciso pesantemente sulla situazione economica dei club, che hanno cercato di esaudire nelle loro possibilità le richieste dei loro tecnici. Adesso bisognerà capire come giocheranno le squadre nella seconda parte della Serie A 2020/2021 perché ci sono formazioni titolari che potrebbero essere modificate un bel po' rispetto alla prima parte. Con i nuovi innesti nelle 20 rose bisogna stabilire di nuovo alcune gerarchie tra titolari e riserve e questa situazione potrebbe modificare gli equilibri in primis in campo ma anche nell'asta di riparazione del fantacalcio in vista del rush finale.

Atalanta

Formazione: Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pessina, Ilicic; Zapata.

Il tema centrale nell'Atalanta è uno: chi sostituirà Gomez? Considerando inamovibile Ilicic, per il posto accanto a lui c'è grande affollamento. A Pessina (che ha scalato le gerarchie) e Miranchuk si affiancheranno il rientrante Pasalic e Kovalenko. Sulla trequarti c'è traffico.

Benevento

Formazione: Montipò; Letizia, Glik, Caldirola, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Ionita; Insigne, Caprari, Lapadula.

La squadra di Inzaghi è stata una delle sorprese del girone d'andata ma ha mostrato una carenza importante in zona gol: per questo il ds Foggia ha preso Adolfo Gaich dal CSKA per dare peso al reparto offensivo. Riuscirà il Tanque argentino a soffiare il posto a Lapadula e a segnare quelle reti che sono mancate nella prima parte dell'anno? Da segnalare l'innesto di Depaoli, che dà una alternativa in più sulla corsia di destra.

Bologna

Formazione: Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Hickey; Schouten, Svanberg; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio.

Gli emiliani si sono mossi per rinforzare il reparto difensivo. Mihajlovic potrà contare su Soumaoro, che ha già giocato contro il Milan; Faragò, per avere più esperienza nel reparto difensivo; e Antov, capitano del Cska Sofia classe 2000.

Cagliari

Formazione: Cragno; Zappa, Godin, Walukiewicz, Lykogiannis; Marin, Nandez; Sottil, NAINGGOLAN, Joao Pedro; Simeone.

Il ritorno di Radja Nainggolan in rossoblù permette a Di Francesco di avere un jolly in mezzo al campo per più ruoli. Il Ninja oltre ad essere il leader tecnico di questa squadra dovrà diventare anche quello del temperamento per portare in salvo la squadra il prima possibile. Gli arrivi di Asamoah, Duncan e Deiola permettono all'ex tecnico di Roma e Samp di avere molte alternative dal punto di vista tattico.

Crotone

Formazione: Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pereira, Molina, Zanellato, Benali, Reca; Simy, Messias.

Giovanni Stroppa avrà a disposizione Samuel Di Carmine, arrivato in prestito dall'Hellas, per dare peso all'attacco. Nelle ultime ore potrebbe arrivare Adam Ounas, rientrato al Napoli dal Cagliari e girato in Calabria, che potrebbe dare un'altra variante offensiva al Crotone. Adesso bisognerà capire se l'indirizzo tattico sarà sempre il 3-5-2 oppure si varierà per avere in campo quanta più qualità possibile.

Fiorentina

Formazione: Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Venuti, Bonaventura, Amrabat, Castrovilli, Biraghi; Vlahovic, Ribery.

Gli inserimenti in rosa di Kokorin e Malcuit danno a Prandelli la possibilità di pescare calciatori di buon livello in qualsiasi momento da una rosa lunghissima. L'ex CT della Nazionale ha tra le mani un gruppo di ottimi giocatori e lavorerà per metterli nelle condizioni migliori per essere decisivi.

Genoa

Formazione: Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, STROOTMAN, Badelj, Zajc, Czyborra; Destro, Shomurodov.

Inutile dire che un calciatore del livello di Kevin Strootman un centrocampo come quello del Genoa te lo cambia sotto tutti i punti di vista: l'arrivo dell'olandese permette a Davide Ballardini di avere un vero e proprio uomo d'ordine nella cabina di comando della sua squadra.

Inter

Formazione: Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Vidal, Brozovic, Barella, Young; Lukaku, Lautaro.

Nessun movimento in entrata per il club nerazzurro, che sta vivendo un momento di difficoltà societaria dopo la notizia della cessione di Suning e la trattativa arenata con BC Partners. I veri acquisti di gennaio l'Inter potrebbe averli già in casa: si tratta di Eriksen e di Vecino, che potrebbero essere due pedine importanti nella fase finale della stagione.

Juventus

Formazione: Szczesny; Cuadrado, Bonucci, de Ligt, Danilo; Ramsey, McKennie, Bentancur, Chiesa; Morata, Cristiano Ronaldo.

I bianconeri hanno preso Nicolò Rovella dal Genoa per 18 milioni di euro ma il centrocampista resterà in rossoblù per il prossimo anno e mezzo. Lo scambio Tongya-Aké con il Marsiglia frutta una plusvalenza da 8 milioni di euro ai bianconeri. Non è arrivata la quarta punta di cui si è tanto parlato per tutta la sessione.

Lazio

Formazione: Strakosha; MUSACCHIO, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto, Marusic; Immobile, Correa.

Simone Inzaghi aveva chiesto un rinforzo in difesa ed è arrivato: Mateo Musacchio è un calciatore che senza guai fisici potrebbe dare una mano importante ai biancocelesti per blindare la porta biancoceleste. L'operazione Kamenovic è stata chiusa in questi giorni ma il difensore arriverà a Roma a giugno.

Milan

Formazione: Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessié, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic.

I rossoneri sono la squadra che si è mossa di più in questo mercato invernale. Alla corte di Stefano Pioli sono arrivati tre calciatori importanti, uno per reparto: Tomori dal Chelsea in difesa, Meité in mediana e Mandzukic in attacco. La società ha allungato la rosa a disposizione del suo allenatore per essere ancora più competitiva.

Napoli

Formazione: Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Osimhen.

Nessun acquisto per il Napoli di Gattuso in questo mercato invernale. Gli azzurri, soprattutto l'allenatore calabrese, sperano di poter avere nello stato di forma migliore Osimhen e Mertens, che si sono visti poco nella prima parte di stagione.

Parma

Formazione: Sepe; CONTI, Iacoponi, BANI, Pezzella; Kucka, Hernani, Kurtic; MAN, Gervinho; Cornelius.

I ducali sono stati tra le squadre più attive sul mercato per esaudire le richieste di D'Aversa, tornato in panchina dopo l'esonero di Liverani. In difesa sono arrivati Conti e Bani per dare esperienza e un pizzico di freschezza al reparto. Per rinforzare il reparto offensivo un calciatore talentuoso e di prospettiva come Dennis Man, esterno d'attacco classe '98 arrivato dall'FCSB per 15 milioni di euro.

Roma

Formazione: Mirante; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Pellegrini, Veretout, Spinazzola; Pedro, Mkhitaryan; Borja Mayoral.

La Roma ha riportato a casa Stephan El Shaarawy, che potrebbe rivelarsi un acquisto giusto se la sua motivazione di andare all'Europeo rimarrà alta fino alla fine dell'anno. Il Faraone può dare ancora più imprevedibilità al reparto offensivo giallorosso. Per la corsia di destra è arrivato l'americano classe 2001 Bryan Reynolds, per dare a Fonseca un'alternativa a Karsdorp.

Sampdoria

Formazione: Audero; Bereszynski, Tonelli, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto; Keita, Quagliarella.

Claudio Ranieri ha avuto l'attaccante che voleva: Ernesto Torregrossa era nel mirino dei doriani da tempo perché è un calciatore con caratteristiche diverse da tutti gli altri ‘avanti' presenti nella rosa ed è finalmente approdato a Genova. Ora il tecnico testaccino ha a disposizione un ventaglio interessante di opzioni per il suo reparto offensivo, da modificare a seconda dell'avversario che andrà ad affrontare.

Sassuolo

Formazione: Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli; Berardi, Djuricic, Boga; Caputo.

Il Sassuolo è una delle società che si è mossa di meno in questa sessione invernale: è tornato Enrico Brignola dal prestito alla Spal mentre con la stessa formula è partito Federico Ricci per Monza.

Spezia

Formazione: Provedel; Vignali, Terzi, Chabot, Bastoni; Maggiore, M. Ricci, Pobega; SAPONARA, Nzola, Gyasi.

Lo Spezia è stato la sorpresa del girone d'andata del torneo 2020/2021 e ha lavorato sul mercato per dare a Vincenzo Italiano calciatori di esperienza e qualità. In quest'ottica si può inquadrare l'arrivo di Riccardo Saponara, che può dare imprevedibilità alla manovra e quel pizzico di conoscenza in più della categoria ad una esordiente in Serie A.

Torino

Formazione: Sirigu; Izzo, Bremer, Rodriguez; Singo, MANDRAGORA, Rincon, Linetty, Ansaldi; SANABRIA, Belotti.

L'arrivo di Davide Nicola in panchina al posto di Giampaolo ha rivoluzionato il mercato granata. Il neo tecnico ha voluto Antonio Sanabria, che era con lui al Genoa, per dare più peso all'attacco e Rolando Mandragora, per rinforzare il centrocampo.

Udinese

Formazione: Musso; Becao, Bonifazi, Samir; Stryger Larsen, De Paul, Arslan, Walace, Zeegelaar; Pereyra, LLORENTE.

La partenza di Kevin Lasagna ha portato i friulani a dover trovare subito un sostituito in attacco e a Udine è arrivato Fernando Llorente, centravanti esperto che può dare una grande mano agli uomini di Luca Gotti a centrare la salvezza.

Verona

Formazione: Silvestri; Dawidowicz, Magnani, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Veloso, Dimarco; Barak, Zaccagni; Kalinic.

Un mercato interessante da parte dell'Hellas in questo gennaio 2021: gli scaligeri in pochi giorni si sono assicurati prima Stefano Sturaro, arrivato dal Genoa; e poi Kevin Lasagna, prelevato dall'Udinese. Due calciatori che Ivan Juric dovrà cercare di inserire nel meccanismo già rodato della sua squadra per dare avere ancora più opzioni a disposizioni in fase offensiva.