Per rubare la scena a Robert Lewandowski, ancora oggi protagonista del Bayern Monaco con gol e assist, devi fare qualcosa di straordinario. E fa niente che la rete segnata quasi allo scadere non è servita a evitare la sconfitta al Leverkusen ma Florian Wirtz (17 anni e 34 giorni) s'è preso la scena della Bundesliga grazie alla prodezza realizzata proprio nella sfida odierna contro i bavaresi.

Manca poco alla fine del campionato e il vantaggio in classifica della squadra di Flick lascia poco margine di recupero, eppure i riflettori sono tutti per il talento delle ‘aspirine'. Il motivo? È diventato il più giovane marcatore della storia del torneo tedesco: grazie alla marcatura che ha fissato il punteggio sul 4-2 ha stabilito il nuovo primato che apparteneva dal novembre 2005 a Nuri Sahin (17 anni e 82 giorni).

Chi è Florian Wirtz, il talento del Bayer Leverkusen

Diventerà maggiorenne l'anno prossimo ma, a giudicare dal modo in cui ‘tratta la palla' (come si dice in gergo) e dalla personalità che mette in campo, Florian Wirtz sembra avere la ‘testa da vecchio su un corpo giovane'. Il Liverpool di Jurgen Klopp provò a esercitare tutto il proprio fascino, scandito dall'accento familiare dal tecnico ex Borussia, per convincere il ragazzo a lasciare la Germania, volare al di sopra della Manica e poi atterrare nel Merseyside. Il destino, la famiglia e la corte serrata di Rudi Völler (dirigente del Leverkusen) hanno fatto sì che il talento Brauweiler (piccolo centro a ovest di Colonia, restasse in patria.

Fisicità, tecnica, capacità balistiche, progressione palla al piede, palleggio sono le migliori armi a disposizione di Wirtz che al Colonia s'era messo in luce grazie alle prestazione nella selezione Under 17 del club e con le convocazione nella nazionale di categoria. Otto gol e 1 assist in 10 presenze hanno trasformato quel diamante grezzo in un gemma brillante. Non è ancora preziosa ma il suo valore può crescere nei prossimi anni se riuscirà a tenere questo trend di rendimento.

A Leverkusen si sono accorti di lui e lo hanno messo sotto contratto fino al 2022: nell'under 19 ha servito 2 nel che hanno propiziato la vittoria contro lo Schalke 04 e altri 2 nelle successive apparizioni (compresi 2 gol). Quattro le presenze in Bundesliga e oggi anche la soddisfazione del record.