1.223 CONDIVISIONI

Cristiano Ronaldo stravolto sotto il settore ospiti: vomita insulti, è sempre la stessa storia

L’Al Nassr di Cristiano Ronaldo è riuscito a qualificarsi per il rotto della cuffia ai quarti della coppa nazionale, in un match segnato dalle provocazioni dei tifosi avversari al campione portoghese. Ronaldo dopo il gol vittoria non ci ha visto più, correndo come un ossesso sotto il settore ospiti.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Paolo Fiorenza
1.223 CONDIVISIONI
Immagine

Ieri l'Al Nassr è riuscito a scampare all'eliminazione dalla King's Cup battendo solo ai tempi supplementari – e dopo essere stato in inferiorità numerica per un tempo intero – l'Al Ettifaq di Gerrard. La squadra di Cristiano Ronaldo è approdata ai quarti della coppa nazionale dell'Arabia Saudita, ma ci è voluto davvero uno sforzo immane per avere la meglio di Henderson, Wijnaldum e compagni.

La formazione di Riad era andata in vantaggio nel finale di primo tempo con Talisca, ma l'arbitro cileno Maza aveva annullato la rete dopo l'intervento del VAR e l'on-field review, per un fuorigioco ritenuto attivo di Ronaldo, che aveva protestato vivacemente fino al punto di chiedere la sostituzione provocatoriamente indicando proprio il direttore di gara come motivo della sua richiesta. Lo stesso Talisca era stato espulso poco dopo, in un clima di grande tensione che per il portoghese è stato acuito dal comportamento dei tifosi avversari nei suoi confronti.

Pur giocando in trasferta, i sostenitori dell'Al Ettifaq erano presenti in gran numero al King Saud University Stadium e hanno preso di mira Ronaldo colpendolo nel suo punto debole: la rivalità con Leo Messi. Dalle tribune si è levato il coro "Messi, Messi", inneggiando al fresco Pallone d'Oro di qualche ora prima, un trionfo che CR7 aveva dimostrato di non gradire molto con un gesto social non esattamente di stima e rispetto per l'argentino. Per Messi si è trattato dell'ottavo trofeo di France Football, tre in più di quelli portati a casa da Ronaldo, che evidentemente non vive benissimo la vicenda.

Glielo hanno ricordato i tifosi dell'Al Ettifaq ed allora Ronaldo ha pensato per tutta la partita all'unico modo per ricacciargli quell'urlo in gola: farli fuori dalla coppa. Non ci ha pensato lui, ma il suo socio d'attacco Mané al 107′. Entrambi a quel punto si sono lanciati sotto il settore occupato dagli ospiti, invitandoli a parlare ancora portando il dito all'orecchio.

I video girati dagli spalti mostrano Ronaldo stravolto e accecato di animosità, mentre urla insulti ai sostenitori avversari, che peraltro continuavano a fargli il gesto del numero 8 con le dita. Sarà anche un calcio minore, ma CR7 non ci sta mai a perdere, soprattutto quando c'è di mezzo Messi in un modo o nell'altro…

1.223 CONDIVISIONI
Il Chelsea mette in vendita il biglietto più caro della storia: è per un settore esclusivo
Il Chelsea mette in vendita il biglietto più caro della storia: è per un settore esclusivo
Haaland sceglie il suo sportivo preferito: "Mi piace Djokovic, è un campione ed è sempre sé stesso"
Haaland sceglie il suo sportivo preferito: "Mi piace Djokovic, è un campione ed è sempre sé stesso"
Chi è Tori Penso, l’arbitra che in Arabia Saudita ha fatto infuriare Cristiano Ronaldo e Brozovic
Chi è Tori Penso, l’arbitra che in Arabia Saudita ha fatto infuriare Cristiano Ronaldo e Brozovic
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni