Cristiano Ronaldo è insaziabile. Il fuoriclasse portoghese della Juventus ha portato in vantaggio i suoi dopo pochi minuti dall'inizio dell'anticipo della 21a giornata di Serie A 2020/2021 contro la Roma ed è andato vicinissimo al bis poco dopo il 20′. Il numero 7 bianconero ha raccolto un nuovo assist da Morata e ha calciato verso la porta di Pau Lopez ma una deviazione di Kumbulla ha mandato la palla a sbattere sulla traversa e tornare in gioco.

Il 36enne ha protestato perché secondo lui la palla è rimbalzata in porta ma Daniele Orsato ha fatto giocare perché gli è arrivata la segnalazione dalla Goal-line technology. CR7 non crede all'apparecchio tecnologico e vuole controllare con i suoi occhi l'orologio del direttore di gara. Siparietto simpatico all'Allianz Stadium.

La gara tra bianconeri e giallorossi è stata sbloccata dal 16° gol in 17 partite del lusitano di Funchal, che nelle ultime settimane era stato criticato perché poco presente in zona offensiva: la risposta è arrivata sul campo, visto che tra la semifinale di Coppa Italia e la sfida di questa sera sono arrivate tre reti in meno di 180′. Stesso discorso per il doppio confronto con la Roma: dopo le due reti dell'andata è arrivata questa di oggi e sono 3 marcature in meno di due partite. CR7 ha sfiorato sia in occasione del tiro ribattuto dalla traversa che poco dopo, quando una sua conclusione di destro è stata respinta da Pau Lopez.

I numeri di Cristiano Ronaldo impressionano per la costanza e per il modo che lo vede presente nella fase di finalizzazione della sua squadra: il fenomeno portoghese, secondo Opta, ha partecipato attivamente a 84 gol da quando gioca in Serie A (68 reti, 16 assist dal 2018/19 ad oggi), più di qualsiasi altro giocatore nella competizione: CR7 84, Ciro Immobile 82, Duvan Zapata 66, Ciccio Caputo 58 e Fabio Quagliarella 55. Decisivo, sempre e comunque.