112 CONDIVISIONI
9 Maggio 2022
17:39

Cosa può succedere contro il Manchester City in giornata sì: 108-0, otto minuti mortificanti

Il Manchester City ha consolidato il suo primato in Premier League con lo roboante vittoria sul malcapitato Newcastle: ad inizio di secondo tempo una scena che non si vede spesso.
A cura di Enrico Scoccimarro
112 CONDIVISIONI

Quando il Manchester City decide di prendere in mano il controllo della partita, non fa mai vedere il pallone agli avversari. Lo dimostra l'impressionante dato relativo al possesso palla dei primi minuti del secondo tempo contro il Newcastle, nel match vinto per 5-0 dai Citizens e grazie al quale hanno allungato in testa alla classifica di Premier League sul Liverpool, fermato dal Tottenham di Antonio Conte.

Il dominio schiacciante degli uomini di Pep Guardiola, nei primi otto minuti della seconda frazione, si traduce addirittura con il 99% di possesso palla con 108 passaggi completati contro zero degli avversari. Il Newcastle, in pratica, per quasi 10 minuti non ha visto palla. Il famoso tiki taka del tecnico catalano ha preso dunque il sopravvento nel match, con fraseggi corti e un giro palla costante, che alla fine, oltre alla larghissima vittoria, è valso il 72% del possesso totale. Solo nel secondo tempo, invece, il City ha tenuto tra i piedi il pallone per l'80% degli oltre 45 minuti.

Dopo la cocente eliminazione dalla semifinale di Champions League per mano del Real Madrid, la furia del City ha così travolto un timido Newcastle, che aveva iniziato in maniera pessima la stagione, per poi rialzarsi con l'arrivo in panchina di Eddie Howe. Al festival del gol hanno partecipato Sterling, con una doppietta, e poi Laporte, Rodri e Foden.

Se guardiamo le statistiche generali del campionato di Premier League, la voce del possesso palla del Manchester City registrato fino a questo punto della stagione è ancora più rilevante: è la squadra che tiene più di tutte la sfera, con il 68,1 %. Tuttavia è chiaro che, in generale, avere il pieno controllo della partita non vuol dire ottenere sempre i tre punti: il dominio territoriale deve essere sempre finalizzato. Anche qui però i conti tornano per gli uomini di Pep: il City è la squadra più prolifica, con ben 89 reti messe a segno, due in più rispetto al Liverpool di Klopp. Numeri abbastanza significativi quindi, che però solo fra tre partite scopriremo se varranno il titolo di campioni di Inghilterra.

112 CONDIVISIONI
Guardiola ama un altro sport, è diverso dal calcio: “Bello perché non ci sono gli arbitri”
Guardiola ama un altro sport, è diverso dal calcio: “Bello perché non ci sono gli arbitri”
Il nonno affetto da demenza torna allo stadio per vedere il Manchester City e si ricorda tutto
Il nonno affetto da demenza torna allo stadio per vedere il Manchester City e si ricorda tutto
993.352 di Storie di Sport
Enzo Maresca alla corte di Pep Guardiola: si spalancano le porte ad un sogno pazzesco
Enzo Maresca alla corte di Pep Guardiola: si spalancano le porte ad un sogno pazzesco
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni