La dura punizione che l'Uefa ha inflitto al Manchester City, potrebbe risultare decisiva per il futuro della squadra campione d'Inghilterra in carica. L'esclusione dalla Champions League per i prossimi due anni, avrà inevitabilmente ripercussioni non solo dal punto di vista economico ma anche da quello tecnico, con allenatore e giocatori che potrebbero anche decidere di lasciare il club e ‘sposare' un altro progetto.

Non è dunque un errore pensare ad un Manchester City senza Pep Guardiola: l'uomo che in questi anni ha contribuito a riempire di trofei la bacheca della società. Di fronte all'eventualità di un addio del catalano, i tabloid si sono così scatenati e hanno cominciato a fare i nomi di quello che potrebbe essere nella prossima stagione il nuovo manager dei ‘Citizenzs'. A questo proposito, secondo il ‘Sun', in pole position ci sarebbe Mauricio Pochettino.

Le parole di Pochettino

Il 47enne tecnico argentino è infatti ancora a caccia di un panchina dopo l'addio al Tottenham e il suo nome è stato accostato a quello dei Citizens già in tempi non sospetti. "I rumors sulla panchina del Manchester City? Ad essere onesti non leggo i giornali – ha però dichiarato recentemente Pochettino, in un'intervista rilasciata al ‘Mirror' – Non leggevo prima e non lo faccio ora. E comunque non esiste solo la Premier. Ci sono anche altri campionati importanti. Sto avendo il tempo di pensare e il mio compito è farmi trovare pronto quando arriverà il momento".

L'esonero dello scorso novembre, non ha dunque intaccato il nome dell'ex allenatore degli ‘Spurs' che rimane un profilo interessante anche per altre società. A seguire con interesse il futuro di Pochettino ci sono infatti anche United, Juventus e Real Madrid. L'altro club di Manchester ritiene l'argentino l'uomo perfetto in caso di separazione con Solskjaer, mentre bianconeri e blancos rimangono vigili e pronti ad intervenire qualora Sarri e Zidane non riuscissero a portare avanti in maniera soddisfacente i loro progetti.