Oltre al ‘Papu' Gomez, che ha rifiutato le offerte milionarie degli arabi e deciso di rimanere a Bergamo, Gian Piero Gasperini potrà contare per il suo reparto offensivo anche su Sam Lammers. Nelle prossime ore, l'Atalanta aprirà infatti le porte di Zingonia all'olandese classe '97 cresciuto nelle giovanili del PSV Eindhoven (con cui ha fatto il suo esordio in prima squadra nell'ottobre 2016), e capace di segnare 16 gol in 31 partite di campionato nella stagione 2018/2019 con la maglia dell'Heerenveen: club al quale il ragazzo è rimasto in prestito fino all'estate scorsa.

Le caratteristiche tecniche di Lammers

A colpire gli scout della società bergamasca sono state le caratteristiche tecniche di Lammers: punta centrale dal gran fisico (è alto 1,89), forte di testa e nel dribbling, abile con entrambi i piedi e molto bravo a difendere il pallone e a far salire la squadra. L'unica incognita, oltre all'ambientamento in un paese e in un campionato molto diverso da quello olandese (potrà però aiutarlo il connazionale de Roon), sarà la sua condizione fisica dato che è rimasto fermo per molto tempo a causa di un infortunio al ginocchio, e che ha giocato poche partite al suo rientro a causa dell'interruzione della Eredivisie per il Coronavirus.

L'incontro con van Nistelrooj

Seguito in passato anche dalla Sampdoria del presidente Massimo Ferrero, Sam Lammers è già nel giro dell'Under 21 olandese e ha più volte dichiarato di ispirarsi a Ruud van Nistelrooj: ex bomber olandese di Real Madrid e Manchester United, che è stato anche il suo allenatore nelle giovanili del PSV. Prelevato dalla Dea per una cifra intorno agli 8 milioni di euro, Lammers è atteso a Bergamo nelle prossime ore per mettersi a disposizione di Gasperini. Con lui salgono attualmente a quattro i nuovi volti dell'Atalanta, dopo i colpi Miranchuk, Romero e Piccini.