4.048 CONDIVISIONI
11 Giugno 2022
19:18

Chi è Gatti, speranza Juve al debutto con l’Italia: “È Chiellini con i piedi di Bonucci”

Federico Gatti debutta nell’Italia di Mancini partendo titolare contro l’Inghilterra in Nations League. Tutto quello che c’è da sapere sul difensore del Frosinone, già acquistato dalla Juventus.
A cura di Enrico Scoccimarro
4.048 CONDIVISIONI

È tempo di rinnovamento per la Nazionale guidata da Roberto Mancini. Questa sera contro l'Inghilterra, nel terzo match dell'Italia in Nations League, sono infatti previste diverse novità nella formazione che scenderà in campo. Il Ct vuole dare spazio ai giovani in tutti i reparti, e così in difesa avrà la sua occasione anche il neo acquisto della Juventus, Federico Gatti.

Il difensore è un classe 1998 ed è reduce da un'ottima stagione a Frosinone, dove ha attirato le attenzioni della Vecchia Signora: i bianconeri lo hanno acquistato a gennaio per circa 10 milioni di euro, facendogli firmare un contratto di quattro anni e mezzo per un compenso di 7,5 milioni di euro più 2,5 di premi legati alle performance. Un contratto importante per assicurarsi un futuro roseo in difesa: robusto centrale destro alto 1 metro e 90, Gatti ha anche una buona tecnica e visione di gioco, oltre ad una forte personalità e presenza in area di rigore. Eccelle inoltre anche nella marcatura uomo a uomo e può giocare in difesa a quattro ma anche in centrodestra con la difesa a tre, come già fatto nella Pro Patria. Il suo rendimento stagionale è estremamente positivo: gioca praticamente sempre, facendo 35 presenze e realizzando addirittura cinque gol e due assist, un bottino per nulla scontato per un difensore centrale. Meritata quindi la convocazione prima allo stage e poi nel gruppo squadra della Nazionale maggiore.

Ma per arrivare dov'è adesso, il difensore ha avuto un percorso molto in salita e per nulla comune. Nato a Rivoli, in provincia di Torino, a 17 anni lascia la scuola e inizia a lavorare, in seguito alla disoccupazione del padre. Comincia a fare più lavori per aiutare la sua famiglia: fa il muratore e il serramentista, ripara tetti e poi lavora anche ai mercati generali dalle nove alle dieci ore al giorno, fino al 2018. Lo spazio per allenarsi c'è solo la sera, per poi cenare alle 23.00 e andare a dormire e svegliarsi al mattino fra le 03.00 e le 04.00.

La carriera tuttavia va avanti: passa dalle giovanili di Alessandria e Torino, dove però trova poco spazio e inizia così una vera e propria gavetta. Nato centrocampista, inizia a giocare in mezzo ai grandi da subito perché a 17 anni passa al Pavarolo in Promozione. Dopo una breve parentesi nel Saluzzo, torna al Pavarolo, cogliendo una opportunità da un momento di difficoltà. A causa di alcuni problemi economici, infatti, la squadra Juniores viene promossa in prima squadra e Gatti viene spostato al centro della difesa essendo il più alto in squadra. Contribuisce così al passaggio dalla Promozione all’Eccellenza e alla salvezza nella categoria, tanto che arriva l'interesse del Verbania: ancora al centro della difesa e ancora una promozione, questa volta in Serie D.

La scalata continua e finalmente Gatti diventa un calciatore professionista, venendo acquistato dalla Pro Patria in Serie C: anche qui ottimo rendimento, con 35 partite, un gol e quinto posto nel girone A. Ecco quindi giunto nel vero calcio che conta con il Frosinone in B: Fabio Grosso ne fa caposaldo e sfiora i playoff, arrivando in nona posizione. Resta da vedere se alla fine di questa sessione di mercato, la Juventus deciderà di tenerlo per far rifiatare i titolari o se gli farà fare un'altra stagione in prestito altrove. Fatto sta che ora, dopo tutto quel percorso in salita, c'è un ragazzo che potrebbe continuare la tradizione dei grandi difensori per il futuro dei bianconeri e della nazionale. Il ds del Frosinone Guido Angelozzi lo ha già paragonato con la coppia di difensori centrali della Juventus, definendolo, proprio grazie al suo passato da centrocampista, "un Chiellini con i piedi di Bonucci". Oggi ha l'occasione per dimostrarlo a tutti.

4.048 CONDIVISIONI
Locatelli e Bonucci sbalorditi dal gesto di Chiellini a Los Angeles: tutti con le mani fra i capelli
Locatelli e Bonucci sbalorditi dal gesto di Chiellini a Los Angeles: tutti con le mani fra i capelli
Bonucci svela il faccia a faccia avuto con de Ligt:
Bonucci svela il faccia a faccia avuto con de Ligt: "Ha detto cose poco carine, serve rispetto"
L'America pazza di Chiellini, vittoria e show personale:
L'America pazza di Chiellini, vittoria e show personale: "Che classe". E arriva il vecchio socio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni