Tra i club europei più attivi in questi primi giorni di calciomercato, c'è senza dubbio il Chelsea di Roman Abramovich. In vista della prossima stagione, che vedrà i ‘Blues' nuovamente impegnati anche in Champions League, la società londinese ha già portato a termine alcune interessanti operazioni. Acquistati Timo Werner e Hakim Ziyech, salutato Pedro (finito alla Roma) e ceduto all'Arsenal il brasiliano Willian, che ha detto addio al club dopo sette stagioni, la dirigenza del Chelsea si è infatti data da fare per chiudere anche la trattativa per Kai Havertz.

Le spese folli di Abramovich

Il giovane centrocampista tedesco, strappato al Bayer Leverkusen per una cifra complessiva di 100 milioni di euro (bonus compresi), ha di fatto anticipato di pochi giorni altri due colpi di mercato. Il primo, già ufficializzato nelle scorse ore, porta il nome di Ben Chilwell: difensore di 23 anni della nazionale inglese, strappato al Leicester per 55 milioni di euro. Il secondo colpo sarà invece quello dello svincolato Thiago Silva: atteso a Londra nelle prossime ore, per le visite mediche e la firma sul suo nuovo contratto da 10 milioni di euro a stagione. Insieme al brasiliano, dovrebbe infine arrivare al Chelsea a parametro zero anche Malang Sarr: 21enne difensore ex Nizza.

Le cessioni del Chelsea

Dopo aver speso 200 milioni di sterline, ora Abramovich dove anche sfoltire la rosa e ammortizzare gli investimenti economici fatti in queste settimane. Secondo il tabloid ‘The Star', i giocatori pronti a salutare il tecnico Lampard sarebbero Michy Batshuayi, Tiemoue Bakayoko (ormai vicino al ritorno al Milan), Emerson Palmieri (nel mirino dell'Inter) e il rientrante Davide Zappacosta: finito nell'agenda di Daniele Pradè, direttore sportivo della Fiorentina. Tra i giocatori in uscita ci sarebbe anche Kepa Arrizabalaga: portiere che non ha mai convinto. Anche in questo caso, per sostituire lo spagnolo, Abramovich non avrà problemi ad aprire il portafoglio e spendere altre sterline per uno tra Jan Oblak e Marc-Andre Ter Stegen.