Non è stata la solita Juventus dominante e travolgente , ma è bastata per segnare tre gol, tenere a bada un Bayer Leverkusen coraggioso e spavaldo e conquistare la prima vittoria nel girone F di Champions League. "Abbiamo fatto una buona partita contro un avversario difficile – ha esordito Maurizio Sarri davanti alle telecamere di Sky – Loro hanno fatto un grande possesso palla nel primo tempo e questo ci ha tolto iniziativa energie. Nella ripresa sono calati e siamo riusciti a venire fuori bene. Il Bayer ha fatto un grandissimo possesso palla, ma negli ultimi 20 metri gli è mancato qualcosa".

I passi in avanti di Cuadrado

Tra le note positive della serata bianconera allo Stadium anche la partita di Cuadrado: "Ci sono giocatori in crescita e Cuadrado è uno di questi. Si sta inserendo in questo ruolo con naturalezza e ne ha beneficiato tutto il reparto. Ha grandi margini di miglioramento, soprattutto nella fase difensiva a livello individuale. Sono convinto che lavorando con Barzagli migliorerà anche su questo. Anche De Ligt sta crescendo e in difesa si sono mossi meglio, anche se dobbiamo ancora migliorare".

La scelta di Bernardeschi

In attesa di affrontare l'Inter di Antonio Conte nel prossimo turno di campionato, il tecnico juventino ha poi commentato la scelta di far partire dall'inizio Bernardeschi nella posizione di Ramsey: "Bernardeschi mi era piaciuto in allenamento – ha concluso Sarri – Questi avversari lasciano spazi e non accorciano da dietro, così ho pensato che la gamba di Federico potesse tornarci utile. Ho preso questa decisione anche per far riposare Ramsey, che aveva fatto tre gare consecutive. Il tridente? Era una suggestione per farli giocare insieme. Se la squadra in futuro dimostrerà equilibrio è un opzione che si può anche provare. In questo momento però mi sembra prematuro".