17 Aprile 2020
7:43

Bundesliga, sospesi i diritti tv: si riparte subito o alcuni club sono a rischio fallimento

Ai club di Bundesliga e Bundesliga 2 (in totale 36) non è stata versata la rata di aprile da parte dei titolari dei diritti tv. Un ‘buco’ da oltre 350 milioni di euro che mette in ulteriore difficoltà le società di calcio. Per questo, si sta spingendo al ritorno immediato in campo previsto entro la prima metà di maggio. intanto, quasi tutte le squadre sono tornate già ad allenarsi.
A cura di Alessio Pediglieri

Si è parlato molto in Germania della ripartenza del calcio prevista in anticipo rispetto a tutta la restante filiera europea. Il 9  maggio o al più tardi, il 13. Tutti i club di Bundesliga e di Bundesliga 2 sono d'accordo, molti sono già tornati ad allenarsi, altri si stanno organizzando. Non c'è più tempo per aspettare ulteriori spostamenti perché il danno economico, già rilevante potrebbe trasformarsi in irreversibile.

E' quanto svelato da ‘Kicker' che ha evidenziato il ‘buco' in bilancio dei 36 club tedeschi delle prime due massime serie, quelle su cui si sta concentrando l'attenzione della Federcalcio. Lo stop al movimento per l'emergenza di coronavirus non ha permesso entrate economiche nelle ultime sei settimane e adesso anche i titolari dei diritti televisivi hanno alzato il tiro sospendendo gli ultimi pagamenti accordati.

Non è stata versata la rata di aprile

Come per la Liga, Premier o Serie A, anche in Bundesliga molti proventi per le società arrivano proprio dagli accordi televisivi stipulati via via ad ogni inizio stagione, ma l'attuale blocco delle partite ha indotto a frenare i pagamenti. Lo scorso 10 aprile doveva arrivare sui conto correnti delle società, il versamento mensile che però non è stato effettuato, alzando il livello d'allarme e spingendo il movimento a tornare in un modo o nell'altro in campo.

I diritti tv in Germania

In Germania, per la Bundesliga, i diritti tv sono una fetta importantissima nelle entrate societarie: fruttano in totale 1,5 miliardi di euro, che equivalgono al 37% dei ricavi del campionato. All'appello, senza gli ultimi pagamenti di aprile da parte di DAZN e Sky Deutschland – che si spartiscono i diritti televisivi tedeschi – mancherebbero oltre 350 milioni di euro.

Il ritorno in campo

Prima ancora dell'indiscrezione di ‘Kicker' che ha messo l'accenno ancora una volta alla ripartenza del calcio giocato, diversi club si erano già attrezzati per scendere in campo e allenarsi. In Germania le misure sono meno restrittive e permettono, seguendo una rigorosa procedura sanitaria, di poter svolgere attività. Non a caso, il Ceo del Bayern Monaco, Karl-Geinz Rummenigge aveva sottolineato come tutto stesse tornando alla normalità: "Gli allenamenti a piccoli gruppi funzionano, si riesce a fare preparazione, tattica e lavoro collettivo anche restando a distanza".

Coppa Italia in TV su Mediaset per i prossimi tre anni: la RAI perde i diritti
Coppa Italia in TV su Mediaset per i prossimi tre anni: la RAI perde i diritti
Calciatore di Premier League arrestato per presunti reati sessuali su minori
Calciatore di Premier League arrestato per presunti reati sessuali su minori
L'imperdonabile errore che costringerà l'Amburgo a giocare senza maglie da trasferta
L'imperdonabile errore che costringerà l'Amburgo a giocare senza maglie da trasferta
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni