3 Agosto 2022
13:16

Arteta lascia di stucco l’Arsenal: “Chiudete gli occhi e prendetevi per mano”. E inizia il rito

Le immagini hanno mostrato cosa succede nello spogliatoio dell’Arsenal: cose che nulla hanno a che fare con tecnica e tattica. La Forza sarà con loro, sempre…
A cura di Paolo Fiorenza

L'Arsenal si sta avvicinando come meglio non avrebbe potuto alla nuova stagione, con un precampionato in cui ha vinto tutte le partite stracciando gli avversari. Gli ultimi due risultati – 4-0 al Chelsea e 6-0 al Siviglia – raccontano di una squadra che sembra aver fatto un considerevole salto di qualità rispetto all'ultima annata, in cui i Gunners si erano classificati al quinto posto in Premier League, distanti oltre 20 punti dal duo dominante City-Liverpool.

Forte dei due arrivi proprio dal Manchester City – Zinchenko e Gabriel Jesus, quest'ultimo subito a segno a mitraglia – e con giovani come il neocapitano Ødegaard e Martinelli che sembrano pronti a consacrarsi al livello più alto, l'Arsenal si presenta ai nastri di partenza della Premier (debutterà il 5 agosto in casa del Crystal Palace) con ambizioni quanto meno di Champions, ma sono in molti a mettere la squadra di Arteta addirittura tra le favorite per il titolo.

Un Mikel Arteta che anch'egli, arrivato alla terza stagione sulla panchina dei Gunners dopo esserne stato colonna e capitano da giocatore, appare sempre più padrone del suo ruolo e con la squadra pronta a seguirlo in tutto e per tutto. Domani è in uscita su Amazon il documentario ‘All or Nothing', che ha seguito le vicende del club londinese nella scorsa stagione, esattamente come è avvenuto anche per la Juve due stagioni fa.

Il piatto forte della serie sono ovviamente le riprese nel chiuso dello spogliatoio, rendendo accessibili a tutti i segreti che di solito restano confinati tra quelle quattro mura. Anche nel caso dell'Arsenal è così e nella première andata in scena martedì sera a Londra c'è un episodio davvero curioso che vede protagonista proprio Arteta e fa capire come il feeling tra tecnico e giocatori sia totale, con questi ultimi pronti a seguire il loro condottiero qualsiasi cosa proponga loro, anche la più bizzarra.

Il 40enne basco non mentiva quando diceva di avere delle "idee pazze". In un frammento che è stato anticipato sui social si vede Arteta incoraggiare i suoi giocatori a fare qualcosa di decisamente diverso da quello cui sono abituati, mentre si trovano in cerchio nello spogliatoio del King Power Stadium di Leicester, nel prepartita dello scorso ottobre. "Faremo qualcosa, ragazzi – dice il tecnico – Ritroveremo tutte le energie in questa stanza insieme. Voglio che iniziate a fare con questo (fa il gesto di sfregarsi i palmi delle mani, ndr). Voglio che chiudiate gli occhi e vi dirò cosa accadrà nella partita. Poi vi prenderete per mano e creeremo energia in una bolla e giocheremo fottutamente lì (indica il campo, ndr). Chiudete gli occhi".

Il rituale ha poi funzionato, visto che l'Arsenal ha espugnato il campo del Leicester per 2-0. Chi dice che tecnica e tattica sono tutto nel calcio? Il ‘Jedi' Arteta conosce le vie della Forza…

Il gioco dell'Arsenal è straordinaria poesia, in Inghilterra nasce il mito dell'
Il gioco dell'Arsenal è straordinaria poesia, in Inghilterra nasce il mito dell'"Arteta Ball"
Pegula beve birra in conferenza e lascia tutti di stucco agli US Open:
Pegula beve birra in conferenza e lascia tutti di stucco agli US Open: "Ma è per un buon motivo"
Arsenal-Tottenham dove vederla in diretta TV e live streaming: orario dello scontro diretto di Premier League
Arsenal-Tottenham dove vederla in diretta TV e live streaming: orario dello scontro diretto di Premier League
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni