Diego Godin ha raggiunto l'accordo con l'Inter per la buonuscita (il club ha alzato la quota per l'incentivo) e la rescissione del contratto. L'ex difensore centrale dell'Atletico Madrid chiude così la propria esperienza a Milano dopo appena una stagione ma non lascerà la Serie A. Una volta espletate le pratiche burocratiche, potrà sancire ufficialmente l'intesa con il Cagliari e da lì ripartirà la sua avventura in campionato. La notizia della cessione del calciatore uruguaiano apre, di fatto, la strada all'arrivo di Arturo Vidal, tenuto finora in stand-by nell'attesa che si risolvesse la questione l'ex dei colchoneros. Già dalla giornata di sabato, infatti, sono attesi ulteriori contatti per favorire il via libero definitivo per il centrocampista cileno.

In rossoblù Godin dovrebbe firmare un contratto biennale (con opzione per la stagione successiva) e guadagnare uno stipendio di 3 milioni netti a stagione, rappresentando un rinforzo top per la società isolana. Tra i dettagli dell'operazione c'è un altro particolare interessante: ovvero, dovrebbe essere l'Inter ad accollarsi il pagamento delle prime 3 mensilità in Sardegna.

L'Inter sblocca così una situazione di stallo che aveva rallentato il buon esito della trattativa condotta sull'asse con il Barcellona e con il "todocampista" espressamente richiesto da Antonio Conte (lo avrebbe voluto già a gennaio scorso, dopo averlo allenato anche alla Juventus) per irrobustire il centrocampo e dare alla squadra anche maggiore spessore tattico, oltre che esperienza internazionale. Quando potrà giungere Vidal a Milano? A breve, poiché la strada adesso è tutta in discesa. E, dopo aver sostenuto le visite mediche, metterà nero su bianco in calce a un accordo di due anni (con opzione per il terzo) e uno stipendio netto di 6 milioni a stagione.