Sta per diventare una serie infinita quella che assegnerà il titolo NBA 2019/2020: Los Angeles accarezza l'Anello, Miami glielo strappa punto su punto e trascina i Lakers a gara 6 dove tutto può essere rimesso ancora una volta in discussione. 111-108 per Miami il risultato finale per Miami che non molla e proprio quando Los Angeles era pronta a festeggiare il successo ricaccia in gola l'urlo di gioia. Tutto rimandato, quindi, grazie ad una straordinaria prestazione di Butler, ancora più decisivo di LeBron che fa 40 punti che però non bastano a schiacciare gli Heat.

Se Fara 4 sembrava la più avvincente della Serie, Gara 5 lo è stata ancor di più per intensità ed emozioni. Da un lato i Laker in divisa ‘Mamba' pronti a festeggiare un titolo che manca da 10 anni nel nome di Kobe, dall'altro gli Heat che onorano fino alla sirena un impegno che li vede spacciati, solo sulla carta. Ne nasce una sfida unica, la più bella fin qui giocata nelle Finals, con due protagonisti assoluti: da un lato LeBron James dall'altro Jimmy Butler.

Gara 6, 111-108

LeBron è devastante e riesce a infilare 40 punti, 3 rimbalzi e 7 assist. Ma non si dimostra così decisivo come direbbero i numeri, incredibili. Lo è invece con la maglia degli Heat, Butler: 35 punti, 12 rimbalzi e 11 assist, riposando solamente 48 secondi nell'intera gara. Ed è grazie a lui se gli Heat sono subito in partita: avanti nel 1° e nel secondo quarto, Miami non molla, allungando sempre per prima, mentre Los Angeles si affida ai canestri di LeBron per rimanere in scia. Terzo quarto ancora con Miami avanti ma lo spettacolo più grande lo si assiste nei minuti finali di partita: a 22 secondi dalla sirena è Davis a far urlare Los Angeles di un punto (108-107) ma sarà l'ultimo punto per i Lakers: Butler riporta avanti gli Heat a 16″ poi dalla lunetta ci pensa Herro per il 111-108 finale.