14 Settembre 2022
23:24

Clamorosa eliminazione della Slovenia agli Europei di basket! Crollo contro la Polonia

In un Europeo sempre più pazzo cade anche l’ultima vera superstar del torneo. Dopo Giannis e Jokic, tocca al 77 dei Mavs, Luka Doncic fare i conti con il fallimento.
A cura di Luca Mazzella

Un Eurobasket folle e che ormai può davvero regalare ogni epilogo, compresi quelli apparentemente impossibili. Dopo l'eliminazione della Grecia di Giannis Antetokounmpo per mano della Germania padrona di casa e quella di Nikola Jokic contro gli Azzurri di Gianmarco Pozzecco, tutte le attenzioni dei media e dei tifosi erano rivolte alla Slovenia di Luka Doncic campione in carica del torneo (2017 l'ultima edizione giocata).

In una partita sulla carta senza storia e per molti quarto di finale meno interessante del lotto, la squadra allenata da Aleksander Sekulić si è arresa per 90-87 contro una sorprendente Polonia, storia più bella di questo Europeo. Trascinata dalle doppie cifre dell'MVP Mateusz Ponitka (26 punti, 16 rimbalzi e 10 assist con 41 di valutazione), Michal Socholowski, Jaroslav Zyskowski, A.J. Slaughter  e Aleksander Balcerowski – che segnano 83 dei 90 punti totali della squadra, la squadra polacca, che mancava da 51 anni alle semifinali dell'Europeo ha annientato una Slovenia tradita proprio dal suo miglior giocatore.

In un gara infatti certamente condizionata dalle pessime condizioni fisiche, con una caviglia slogata sul finire dell'allenamento di lunedì, ma vissuta nella solita sfida nella sfida contro la terna arbitrale – a dire il vero tutto meno che impeccabile – l'asso di Lubiana ha giocato quella che è per distacco la peggior partite del suo Eurobasket e una delle peggiori con la propria Nazionale, chiudendo a 14 punti con 5/15 dal campo e 6 palle perse.

Ma soprattutto, lasciando anzitempo i suoi dopo i 5 falli fischiati e l'uscita tra mille polemiche e i veementi sfottò della tifoseria polacca, che a suon di "MVP-MVP" ha accompagnato ogni suo errore al tiro, protesta e palla persa, esplodendo di gioia all'espulsione.

Ora può succedere di tutto

Arrivati a questo punto, con le due inedite semifinali tra Germania e Spagna e Francia e Polonia (in programma il 16 settembre alle 17:15 e alle 20:30) prevedere una vincitrice è davvero un azzardo. Con i tedeschi squadra probabilmente più profonda del torneo c'è evidentemente una favorita tra le 4, ma viste le sorprese degli ultimi giorni c'è da puntare su partite equilibrate e combattute fino all'ultimo minuto.

Con il "rischio", per noi italiani, di veder trionfare quel Rudy Gobert giustiziere ancora una volta dei nostri ragazzi. Al di là del tifo però, i risultati ci dicono che si tratta di una delle più folli edizioni di sempre del torneo continentale, con la caduta delle superstar a prendersi la copertina e sorprese a susseguirsi una partita dopo l'altra.

Il Belgio cade col Marocco, ora rischia l'eliminazione dai Mondiali: sorprendente 2-0 in Qatar
Il Belgio cade col Marocco, ora rischia l'eliminazione dai Mondiali: sorprendente 2-0 in Qatar
Lewandowski crolla in lacrime ai Mondiali: dopo 634 gol in carriera si è tolto un peso
Lewandowski crolla in lacrime ai Mondiali: dopo 634 gol in carriera si è tolto un peso
Esulta al gol delle avversarie e fa infuriare un Paese intero, caos agli Europei:
Esulta al gol delle avversarie e fa infuriare un Paese intero, caos agli Europei: "È una rovina"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni