492 CONDIVISIONI
20 Dicembre 2020
8:54

Sport in zona rossa e arancione durante le vacanze di Natale: quando e come si può fare

Il Governo della Repubblica Italiana ha emanato nuove disposizioni per le festività natalizie che mirano a contenere il contagio da Covid-19: per questo poche ore fa è arrivato il Decreto Natale, che vede l’Italia “zona rossa” durante nei giorni festivi e pre-festivi del periodo di Natale, dal 24 dicembre al 6 gennaio; e “zona arancione” in quelli feriali. Cosa cambia per lo sport? Ecco quando e come si può fare attività sportiva e motoria nelle prossime due settimane.
A cura di Vito Lamorte
492 CONDIVISIONI

È stato emanato poche ore fa il Decreto legge di Natale con le nuove disposizioni per le festività che mirano a contenere il contagio da Covid-19. Il Governo della Repubblica Italiana, dopo il Dpcm di inizio dicembre, ha pensato di mettere in campo delle misure per le feste natalizie e per Capodanno: ci sarà "zona rossa" a livello nazionale dal 24 al 27 dicembre 2020 e dal 31 dicembre 2020 al 3 gennaio 2021 mentre ci saranno regole da "zona arancione" per i giorni 28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021.

Cosa cambia per chi volesse fare attività sportiva? Non c'è niente di nuovo rispetto alle regole attuate in precedenza per le zone dei due colori a cui abbiamo fatto riferimento. Si potrà fare sport solo all’aperto, senza uscire dal proprio comune, con la solita differenza applicata in questi casi tra attività motoria e l’attività sportiva in quelle "rosse" mentre in quelle "arancioni", in più, si potrà giocare a tennis e a padel, che non rientrano negli sport di contatto, ma soltanto nei centri sportivi all’aperto predisposti per queste attività.

Decreto Natale, quando e come si può fare sport

Lo sport dovrà rispettare tutte le norme previste per le consuete zone rosse ad oggi, date e orari compresi, visto che rimane il coprifuoco dalle ore 22.00 alle 5.00 del mattino. Nei giorni di "zona rossa" è consentito fare sport all’aperto senza mascherina e in forma individuale, mantenendo i 2 metri di distanza, ma senza uscire dal proprio comune di residenza o domicilio. Si potranno effettuare passeggiate fuori casa (attività motoria) con la mascherina e rispettando le distanze interpersonali di. Rimangono chiuse palestre e le piscine, sono vietati gli sport di contatto (anche all’aperto) e sono chiusi i centri sportivi.

Nei giorni di "zona arancione" si può svolgere l’attività sportiva di base e l’attività motoria presso centri e circoli sportivi all’aperto, sia pubblici sia privati. Restano vietati, anche in questo caso, gli sport di contatto. Esclusi da questa categoria sono il tennis e il padel, che si possono praticare nei centri sportivi all’aperto predisposti per queste attività. È sospesa l’attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere e centri termali, “fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza e per le attività riabilitative o terapeutiche”.

492 CONDIVISIONI
L'esultanza in stile wrestling non piace all'arbitro, ammonito l'autore del gol:
L'esultanza in stile wrestling non piace all'arbitro, ammonito l'autore del gol: "Non si può fare"
Quali eventi sportivi sono stati cancellati dopo la morte della regina Elisabetta
Quali eventi sportivi sono stati cancellati dopo la morte della regina Elisabetta
L'Italia del volley è in finale dei Mondiali: azzurri da sogno, Slovenia battuta con un netto 3-0
L'Italia del volley è in finale dei Mondiali: azzurri da sogno, Slovenia battuta con un netto 3-0
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni