Una vittoria e una sconfitta per Luna Rossa nella terza giornata della Prada Cup. L'imbarcazione italiana dopo essere stata sconfitta ancora da Ineos, che vuole vincere entrambi i trofei e sembra attrezzatissima per farlo, è riuscita a sconfiggere American Magic, che nel finale si è addirittura ribaltata in acqua. Immagini spettacolari e che hanno prodotto anche momenti di paura per chi le ha viste in diretta, ma per fortuna tutti i componenti dell'equipaggio statunitense sono stati tratti in salvo.

Luna Rossa ko con Ineos

Gli inglesi vogliono riportare in patria la Coppa America di vela e vogliono vincere come hanno fatto quest'anno in Formula 1 con la Mercedes.Il percorso di Ineos UK è netto. Quattro regate e quattro successi. Nel mare di Auckland l'imbarcazione italiana ha perso contro quella britannica, ma ci sono tanti rimpianti. Perché c'è stato l'annullamento della regata da parte del comitato per salto di vento quando Luna Rossa era in vantaggio. Ottimo avvio anche nella regata successiva, quella che è valsa un punto, con l'AC75 di Bertelli che si porta anche davanti di una decina di secondi, ma Ineos rimonta e con la solita conduzione magistrale di Sir Ben Ainslie giunge per prima al traguardo.

Luna Rossa batte American Magic, che si ribalta in mare

Poi di nuovo in acqua gli italiani che ottengono il secondo successo contro American Magic, che finora ha sempre perso. Qui il risultato, paradossalmente, è la notizia meno importante. Luna Rossa ha ottenuto il successo e conquista un altro bel punto, ma vince grazie a un'impennata degli americani che stavano dominando ed erano avanti di più di 40" all'ultima boa. Ma l'imbarcazione stelle e strisce si impenna e si ribalta a forte velocità. Luna Rossa li sorpassa e vince, senza festeggiare troppo. Perché ovviamente bisognava conoscere la sorte dei membri dell'equipaggio di American Magic, che sono stati prontamente salvati. Ora un po' di riposo dalle gare, ma solo allenamenti fino alla notte italiana tra giovedì e venerdì quando Luna Rossa cercherà di battere Ineos. Tre regate ancora per tutti, poi a fine mese le semifinali e a febbraio la finale della Prada Cup.