napoli world series 2012

Oggi pomeriggio a Napoli prendono il via le regate della quarta tappa delle ‘World Series’ dell’America’s Cup di Vela, una delle manifestazione sportive più antiche del mondo. Gli appassionati italiani potranno vedere dal vivo le nuove imbarcazioni. Perché ora non si gareggia più con le barche a vela, ma si corre con dei catamarani. L’Italia è rappresentata da Luna Rossa, che però ancora non ha deciso se ci sarà a San Francisco l’anno prossimo.

Chi vince fa le regole – La prima edizione dell’America’s Cup si è svolta nel 1851. Da quel giorno tutto è cambiato, due regole sono rimaste immutate. Il sindacato che vince la Coppa America decide dove si svolge l’edizione successiva e decide le regole. Nel 2010 ha vinto Oracle. Larry Ellison, uno degli uomini più ricchi del mondo, ha deciso di rendere più spettacolare la competizione, ha deciso di puntare su regate molto veloci. Per farlo c’era bisogno di imbarcazioni diverse. Così, via le ‘vecchie’ barche a vela, al loro posto i catamarani. Lo skipper di Luna Rossa sostiene che Ellison si sia ispirato alla Formula 1. Ascoltando gli ingegneri sembra sentire quelli della Ferrari o della McLaren, perché ufficialmente: ‘non si corre più con il monoscafo, ma con due scafi, dotati di un’ala rigida al posto della vela principale.’. Con queste nuove regole la tradizione viene spazzata via, ma ne guadagna lo spettacolo, perché ora la Coppa America è più facile da vendere alle televisioni generaliste.

Azzurra, il Moro di Venezia e Luna Rossa – Nel 1851 gli inglesi decidono di sfidare lo Yacht Club di New York, che schiera l’imbarcazione ‘America’. I sudditi di ‘Sua Maestà’ arrivano al traguardo con otto minuti di ritardo. La ‘Coppa delle cento ghinee’ finì negli Stati Unit. Tanti sindacati inglesi cercarono negli anni di riprendersi il trofeo, ma lo Yacht Club di New York, difese il titolo per 132 anni! Nel 1983 partecipa per la prima volta un’imbarcazione italiana: ‘Azzurra’ guidata da Cino Ricci. ‘Azzurra’ perse la finale del trofeo degli Sfidanti con la barca australiana ‘Liberty’, che erano fortissimi, tanto da sconfiggere nelle acque di Newport gli americani, al termine di sette appassionanti sfide. Quattro anni dopo il trofeo torna negli USA. Nel 1992 il Moro di Venezia, di Raul Gardini, con Paul Cayard skipper, vince la ‘Vuitton Cup’. Gli italiani si appassionano alla Vela e fanno le ore piccole per il ‘Moro’ che perde 4-1 nella finale con ‘America’. Quello sarà l’ultimo trionfo a stelle e strisce fino al 2010. Perché la coppa passa in Nuova Zelanda. I ‘Kiwi’ vincono nel ’95 e nel 2000, quando sconfiggono ‘Luna Rossa’, poi perdono due finali con ‘Alinghi’. La Svizzera, che non ha il mare, è la prima nazione europea a vincere il trofeo. Due anni fa Oracle con due sfide secche manda al tappeto Alinghi.

World Series a Napoli, anche l’anno prossimo – La Coppa America si svolgerà nelle acque della California nel settembre 2013. I nuovi organizzatori hanno pensato a una serie di esibizioni di lusso, denominate ‘World Series’. In questa settimana a Napoli saranno di scena dieci imbarcazioni. I detentori di Oracle si presentano con due catamarani, guidati da due fenomeni: James Spithill, classe ’79, e Russell Coutts, quattro volte vincitore della Coppa America. Per l’Italia c’è Luna Rossa, che non ha partecipato alle prime tre tappe delle ‘World Series’. Ai nastri di partenza c’è il Team ‘Emirates New Zeland’, che è al comando delle ‘World Series’. Ai nastri di partenza anche due team francesi, uno in cinese, uno spagnolo, uno svedese ed uno coreano. Le imbarcazioni, che ora sono in grado di correre in tutte le condizioni e che hanno 11 uomini di equipaggio (prima erano 17), per la prima volta avranno degli operatori televisivi a bordo. Oggi ci saranno due regate di flotta, che assegneranno punti e delineeranno il tabellone. Le prime due accedono alle semifinali, le altre si sfideranno, giovedì e venerdì nei quarti. Nei primi quattro giorni ci saranno sempre due regate di flotta. Sabato ci saranno le semifinali e la finale. Domenica si chiuderà con una regata di flotta.