5.705 CONDIVISIONI
17 Giugno 2022
22:41

Gigi D’Alessio canta “Non dirgli mai” al Teatro San Carlo

Il cantante realizza il sogno di suonare il suo più grande successo in uno dei teatri più antichi d’Europa durante la serata celebrativa dei suoi 30 anni di carriera.
A cura di Andrea Parrella
5.705 CONDIVISIONI

"Si stasera t'avessa vasa'". Se c'è una frase delle canzoni di Gigi D'Alessio rimasta nella mente di molti, anche chi non ha familiarità con il napoletano, è proprio quella in dialetto che precede il primo ritornello di "Non dirgli mai". Era la prima volta a Sanremo per il cantante partenopeo, che si rivelò protagonista di quell'edizione del Festival, nonostante un piazzamento discreto nella classifica finale.

Una canzone che portò D'Alessio alla ribalta nazionale e che lui stesso, nella serata di celebrazione dei 30 anni di carriera in piazza del Plebiscito, ha eseguito nello scenario magico del Teatro San Carlo, dove si è trasferito appositamente per alcuni minuti grazie a una passerella che collegava Piazza del Plebiscito a uno dei teatri più antichi d'Europa: "Questa canzone ha girato il mondo, l'ho cantata ovunque – ha detto D'Alessio dal palco di piazza del Plebiscito – ma ancora deve fare 300 metri da qui, volevo cantarla lì, al San Carlo e non ci sono mai riuscito".

Il primo Sanremo di Gigi D'Alessio nel 2000

Il passaggio all'Ariston con Non Dirgli Mai segnò il definitivo salto nazionale di D'Alessio. Era il febbraio del 2000 e Gigi D'Alessio faceva il suo esordio al Festival di Sanremo con "Non dirgli mai". Il successo arriva soprattutto dopo il festival, con il disco d'oro e il concerto di quella stessa estate in piazza del Plebiscito, che catapulta D'Alessio tra le celebrità della musica italiana.

Quella frase in napoletano nascosta

Qualche anno fa D'Alessio aveva raccontato un aneddoto interessante su quanto accadde a Sanremo con l'orchestra. In un estratto di un'intervista di Gigi D'Alessio a Sottovoce, antecedente al debutto sanremese, Marzullo chiedeva a D'Alessio se mai avrebbe partecipato a Sanremo e la risposta fu che lo avrebbe fatto solo se gli organizzatori avessero accettato anche testi in napoletano, per non dover rinunciare alla sua lingua. E proprio sulla frase in napoletano che segna l'ultimo ritornello di Non dirgli mai, D'Alessio raccontò di non aver mai cantato quel pezzo di canzone durante le prove, proprio per evitare una eventuale squalifica: "Al tempo era del tutto vietato cantare in dialetto a Sanremo e io devo ammettere che durante le prove quella parte in napoletano non la cantavo". Decise però di cantare quella frase in diretta e proprio quel "Si stasera t'avessa vasa'" si rivelò tra i principali motivi del successo della canzone.

5.705 CONDIVISIONI
Non dirgli mai di Gigi D'Alessio, il testo e il significato della canzone che lo rappresenta di più
Non dirgli mai di Gigi D'Alessio, il testo e il significato della canzone che lo rappresenta di più
"Quel seno che non è cresciuto più", Gigi D'Alessio scherza sui décolleté di Venier e Marcuzzi
La scaletta del concerto di Gigi D'Alessio a Napoli: l'ordine delle canzoni al teatro Augusteo
La scaletta del concerto di Gigi D'Alessio a Napoli: l'ordine delle canzoni al teatro Augusteo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni