2.946 CONDIVISIONI
Festival di Sanremo 2022
5 Febbraio 2022
11:46

Perego: “Bello il Sanremo di Amadeus e Lucio Presta, Baudo non avrebbe dato tanto spazio ai giovani”

Paola Perego è intervenuta nel corso della diretta Instagram di Fanpage.it. La conduttrice ha rimarcato quanto sia innovativo Amadeus e ha colto l’occasione per rendere merito anche a suo marito, l’agente Lucio Presta.
A cura di Daniela Seclì
2.946 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2022

Paola Perego è stata ospite della diretta Instagram di Fanpage.it di sabato 5 febbraio. La conduttrice di Citofonare Rai2 ha rimarcato i meriti di Amadeus. È fermamente convinta che il conduttore del Festival di Sanremo 2022 sia innovativo e con la sua apertura verso artisti più giovani, stia permettendo agli italiani di conoscere brani destinati a rimanere nel tempo.

L'innovazione di Amadeus segnerà un'epoca

Paola Perego ha dichiarato di stare apprezzando tantissimo il Festival di Sanremo 2022. Riconosce ad Amadeus il merito di avere avvicinato i giovani alla kermesse canora. Anche i suoi figli, che in genere non lo guardavano, ora attendono con ansia l'inizio della puntata:

"Devo dire che i cambiamenti che ha portato Amadeus al Festival segneranno un'epoca, perché Ama ha portato le canzoni dei giovani, quelle che si ascoltano alla radio. Infatti, come vedi gli ascolti sono stellari, perché ormai a guardare il Festival sono i giovani. I miei figli che non l'hanno mai guardato, adesso aspettano il Festival di Sanremo. Pippo Baudo non avrebbe mai chiamato Yuman sul palco dell'Ariston. Mai nella vita. Quindi viva Amadeus tutta la vita. […] Io lo conosco  Baudo e ti dico che non avrebbe invitato i rapper, però questi artisti sono il futuro, la musica che i giovani ascoltano. I giovani devono avere la possibilità di vederli esibire anche su un palco importante come quello dell'Ariston".

Paola Perego rende merito al marito Lucio Presta

Paola Perego, quindi, ha detto la sua sugli ascolti record registrati dal Festival di Sanremo 2022. La conduttrice, dopo aver ribadito che ora anche i giovani si sono avvicinati all'evento, ha svelato quale è stato il momento che ha preferito:

"Il momento migliore è quando ero seduta in prima fila e ho visto Checco Zalone. È il mio mito da sempre, ho riso con le lacrime per tutta la serata. Lo seguo da quando faceva Zelig. Sono riuscita ad averlo ospite a Buona Domenica, quando lui era ancora all'inizio della sua carriera. Vederlo lì è stata una gioia immensa, mi sono davvero divertita".

Poi, ha spiegato che questo Festival è anche merito di Lucio Presta: "Devo dire che Lucio Presta, non so se lo conosci, anche quest'anno insieme ad Amadeus ha messo insieme un Festival notevole". Infine, ha concluso evidenziando l'approccio quasi paterno che il conduttore di Sanremo ha con gli artisti:

"È evidente l'affetto che Amadeus ha nei confronti dei cantanti, li abbraccia e li incoraggia, anche questa è un'innovazione. Se ti ricordi, negli anni passati, il conduttore non si poteva avvicinare al cantante che doveva esibirsi, ma lo doveva lanciare di lato. Lui è stato molto tenero, soprattutto con quelli più emozionati. Davvero come un padre".

2.946 CONDIVISIONI
568 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni