Il leader della Lega Matteo Salvini interviene davanti ai giornalisti nella sede del Carroccio a via Bellerio per commentare i risultati delle elezioni europee e per ringraziare per il successo della Lega, nettamente primo partito in Italia con quasi dieci punti in più, stando alle prime proiezioni, di Pd e Movimento 5 Stelle. Salvini assicura che non cambierà nulla per il governo e decide di presentarsi in conferenza stampa con un rosario e con un crocifisso che ha baciato a inizio del suo intervento. Ecco le parole pronunciate dal leader della Lega:

A urne chiuse si può ringraziare a cuore aperto senza essere accusato di voler strumentalizzare. Quindi come ho fatto ringrazio chi c’è lassù e non aiuta Matteo Salvini e la Lega, ma l’Italia e l'Europa. Io non ho mai affidato al cuore immacolato di Maria un voto o il successo di un partito ma il futuro e il destino di un paese. I dati ci danno ragione ma la festa dura pochi minuti. Milioni di italiani ci hanno affidato una missione storica: riportare al centro del dibattito europeo il diritto alla vita, al lavoro, alla salute. È un insuccesso incredibile non solo quello della Lega in Italia: solo cinque anni fa eravamo in via di estinzione secondo i giornali, ora siamo primo partito al Nord e anche al Sud. Ci metterò ancora più passione e impegno. Le Pen è primo partito in Francia, Farage in Gran Bretagna. Italia, Francia, Inghilterra, è il segno di una Europa che cambia, che si è stancata dei poteri forti, delle élite. Da domani il nostro lavoro raddoppia. Ringrazio gli italiani che ci hanno sostenuti contro tutto e tutti. È stata una campagna elettorale che ho vissuto con passione orgoglio e con attacchi vergognosi, ma la vita reale è più forte. Conto domani di riprendere in mano il contratto di governo e applicare tutti i temi rimasti in sospeso. Sarà un periodo economico complicato, siamo consapevoli delle difficoltà. Riportiamo in Europa anche i principi, i valori. Non so se il risultato finale della Lega sarà il 29, il 31%, ma noi partiamo dal 6% di cinque anni fa e dal 17% dell'anno scorso. Il voto non verrà usato per chiedere mezza poltrona di più in Italia, ma per cambiare l'Europa. Ringrazio gli italiani che mi hanno dato fiducia e anche quelli che hanno votato per gli altri e conto di parlare anche con chi ha deciso di non votare. Per quanto riguarda me e la Lega domani mattina siamo in ufficio. Poi permettetemi dopo mesi di battaglia complicata con armi impari, mi permetto di dire l'unica parola che mi sento di lasciare è ‘grazie'. Useremo questa fiducia non per regolamenti di conti interni, io chiedo solo un'accelerazione sul programma di governo. Nessuno aumenterà l'Iva, nessuna patrimoniale. Il voto di oggi ci dice che cambia l'Europa. Questo paese ha dato una dimostrazione di orgoglio, dignità.