È stato operato due volte il ragazzo di Magliano Sabina che durante una festa di compleanno al ristorante si è ferito gravemente dopo un tuffo. Secondo quanto riportato da il Messaggero, entrambi gli interventi all'ospedale Gemelli di Roma, sono durati entrambi più di otto ore. La prima operazione è stata eseguita d'urgenza non appena gli operatori del 118 lo hanno portato in ospedale, la seconda è stata fatta il giorno dopo e ha interessato le vertebre cervicali. Le condizioni del giovane sono ancora gravissime, la prognosi è riservata. I medici valuteranno nei prossimi giorni se intervenire di nuovo chirurgicamente o meno. La speranza è che il ragazzo possa riprendersi il prima possibile: e c'è ovviamente grande incredulità in tutta Rieti per quanto accaduto a quella che sarebbe dovuta essere una normale e gioiosa festa di compleanno.

Si tuffa di testa in piscina e sbatte sul fondale, è grave

E intanto le indagini dei carabinieri continuano. Secondo quanto emerso finora, il ragazzino non è stato l'unico a tuffarsi in piscina quella sera. Tutti i ragazzi hanno fatto il bagno varie volte e non era successo nulla. A un certo punto però, dopo un tuffo di testa, il ragazzo ha sbattuto violentemente la testa sul fondale, forse in quel punto più basso. I titolari del ristorante hanno fornito agli inquirenti tutta la documentazione relativa al locale e alla piscina, che ne attesta la regolarità. I militari hanno sentito anche gli amici del minore, che hanno raccontato cos'era successo e le modalità del tragico incidente. Subito dopo il tuffo si sono resi conto che qualcosa non andava e hanno chiamato subito l'ambulanza, giunta in pochi minuti. Le condizioni del ragazzo sono apparse subito serie ed è stato portato d'urgenza in ospedale.