Una studentessa americana di ventisette anni è stata aggredita in zona Torpignattara a Roma. Autore della violenza un rapinatore, della cui identità, al momento sconosciuta, ma probabilmente un uomo di origini sudamericane, sono sulle tracce gli agenti della Polizia di Stato. Momenti di paura per la giovane nella periferia ad Est di Roma nel pomeriggio di ieri, domenica 21 febbraio. Come riporta Il Corriere della Sera la ragazza stava camminando in strada, in via Renzo da Ceri, senza sospettare che potesse accaderle nulla di male. Il malvivente l'ha presa di mira, l'ha seguita e colta di sorpresa alle spalle, per poi scaraventarla a terra. Dopo averla immobilizzata, ha iniziato a frugarle nelle tasche, alla ricerca di soldi e probabilmente dello smartphone, per cercare di derubarla sottraendole tutto ciò che di valore aveva con sé. Non è chiaro al momento se l'uomo avesse inoltre intenzione di violentarla. In suo soccorso sono intervenuti due passanti, attirati dalle urla della ragazza, che non poteva muoversi e chiamava aiuto.

I poliziotti cercano l'aggressore di Torpignattara

Alla vista dei due uomini che stavano per raggiungerli, il rapinatore è scappato a piedi, facendo perdere in breve tempo le proprie tracce tra le vie limitrofe. Fortunatamente la giovane non ha riportato ferite o traumi, dunque non sono state necessarie cure mediche e il ladro non è riuscito a rubarle nulla. I due passanti hanno soccorso la ragazza, chiamando le forze dell'ordine. Sul posto sono intervenuti i poliziotti del commissariato di zona, del Reparto Volanti e Torpignattara, che hanno ascoltato il racconto della giovane e dei due testimoni per ricostruire la dinamica dell'accaduto, e sono sulle tracce dell'aggressore. Gli agenti stanno tentando di risalire all'identità del responsabile, che potrebbe essere una persona già nota alle forze dell'ordine e con precedenti, e lo stanno cercando per tutto il quartiere.