(La Presse)
in foto: (La Presse)

Ha ospitato tre giovani turisti tedeschi nella sua casa a Roma, li ha narcotizzati con sonniferi e li ha violentati. I carabinieri hanno arrestato un uomo di trentanove anni, residente in zona Re di Roma, che dovrà rispondere davanti all'Autorità Giudiziaria della pesante accusa di violenza sessuale, aggravata dall'uso di medicinali. La misura di custodia cautelare è scattata due giorni fa, dopo la richiesta restrittiva pervenuta dal pubblico ministero alle forze dell'ordine, che ne hanno dato esecuzione, mentre i fatti risalgono ad inizio luglio. Le vittime che finivano nella sua rete erano specialmente turisti, anche giovanissimi, un caso anche minorenne, che approfittavano della sua ospitalità per visitare la Capitale, risparmiando qualche soldo per l'alloggio.

Ospita tre turisti in casa a Roma

Secondo le informazioni apprese, l'uomo metteva a disposizione la sua abitazione gratuitamente, servendosi di un'applicazione di viaggi. Gli accordi erano questi: il proprietario di casa avrebbe condiviso il suo appartamento senza chiedere soldi dando loro una camera da letto e le varie stanze in comune, come bagno e cucina, con in cambio la promessa che i turisti avrebbero reso indietro l'ospitalità, accogliendolo in casa per una vacanza una volta tornati in Germania.

Turisti narcotizzati e violentati

Ma giunto il momento della cena, dopo un'intera giornata a spasso per le strade del centro storico, l'uomo ha somministrato loro di nascosto dei sonniferi in cibo e bevande che aveva accuratamente preparato, e i ragazzi, colti dalla stanchezza, sono andati a dormire. Poi, una volta addormentati, sarebbe avvenuta la violenza, con l'uomo che li ha raggiunti in camera da letto e li ha spogliati. A dare l'allarme e a farlo incastrare uno dei giovani, che si è svegliato e, resosi conto di costa stava accadendo, ha chiamato le forze dell'ordine.