Covid 19
18 Ottobre 2020
12:31

Maxi blitz nei quartieri della movida, 2 ristoranti chiusi: oltre 350 le persone controllate

Stretta sulla movida nei quartieri più frequentati di Roma, da Ponte Milvio a Trastevere passando per Pigneto e Testaccio. Chiusi e sanzionati due ristoranti, multato un b&b. Oltre 350 le persone controllate dalla polizia, due sono state multate perché senza mascherina. Sei le denunce per furto.
A cura di Natascia Grbic
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Oltre 350 persone sono state controllate nelle notti di venerdì e sabato dagli agenti di Polizia di Stato, i cui controlli sono stati intensificati a seguito delle nuove misure più restrittive su movida, assembramenti e locali. 57 sono state invece le verifiche nei vari esercizi commerciali tra Ponte Milvio, San Lorenzo, Trastevere, Fidene, Campo de’ Fiori, Rione Monti, Testaccio San Giovanni e Pigneto. Tutti i locali sono risultati in regola tranne tre: un ristorante discoteca in via Monte Testaccio dove non erano rispettate le distanze tra gli avventori e non era assicurata l'igienizzazione e la sanificazione degli ambienti, un altro ristorante sempre nella stessa via sanzionato perché aperto dopo le 21 in assenza di consumazione al tavolo, e un b&b chiuso perché violava le norme anti-covid. Sei persone sono state invece denunciate per furto e due sanzionate perché non avevano la mascherina.

Stretta su locali e movida col nuovo Dpcm

E già da questa sera potrebbe arrivare un'ulteriore stretta alle attività di bar, locali e ristoranti, con chiusure anticipate alle 22 o alle 23. Il nuovo Dpcm del Governo arriverà questa sera: prevista una stretta sulla movida, con divieto ulteriore di assembramenti e chiusure anticipate per evitare le occasioni di contagio, smart working obbligatorio, stretta sullo sport e più didattica a distanza per le scuole. Un nuovo lockdown è al momento escluso, ma dato l'aumento dei contagi il Governo ha deciso di varare un Dpcm ancora più restrittivo. Nel Lazio i contagi sono oltre 13mila, solo ieri ne sono stati registrati 994. Numeri che stanno facendo preoccupare le autorità sanitarie, che temono un affaticamento degli ospedali.

28133 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni