29 Agosto 2021
22:17

Lite tra vicini finisce con un colpo di pistola, abitanti del quartiere si oppongono all’arresto

Un ragazzo di 26 anni e una ragazza di 25 sono stati arrestati nella notte scorsa al Quarticciolo con l’accusa di estorsione, ricettazione, detenzione abusiva di arma da fuoco e accensioni ed esplosioni abusive. A proteggerli dalle forze dell’ordine, il quartiere intero che si è ribellato al loro arresto.
A cura di Filippo M. Capra

Un ragazzo di 26 anni e una ragazza di 25 sono stati arrestati nella notte scorsa al Quarticciolo con l'accusa di estorsione, ricettazione, detenzione abusiva di arma da fuoco e accensioni ed esplosioni abusive. A proteggerli dalle forze dell'ordine, il quartiere intero che si è ribellato al loro arresto. Mentre venivano portati via, infatti, circa una ventina di persone sono scese in strada e, con fare minaccioso, hanno tentato in tutti i modi di evitare che i due venissero trasferiti. Gli agenti di polizia hanno quindi chiamato i rinforzi che hanno ristabilito l'ordine.

Lite tra vicini finisce con un colpo di pistola

Secondo quanto comunicato dalla Questura, i poliziotti del V distretto Prenestino sono intervenuti a seguito di una lite tra vicini di casa. Il motivo, con ogni probabilità, è da ricondurre a questioni di denaro. Dopo lo screzio, un uomo è salito a casa della coppia poi arrestata dove è stato ferito ad una mano. Il ferimento sarebbe arrivato a seguito di una minaccia non esattamente velata: "Mi devi ridare i soldi, ti ammazzo", avrebbe intimato alla coppia. Poi, rientrato in casa, si è armato di mattarello per tornare dai vicini quando è stato improvvisamente aggredito con un coltello dalla 25enne. Tornato in fretta e furia nel suo appartamento, ha sentito esplodere un colpo di pistola. Dopo essersi spaventato, ha chiamato la polizia chiedendo un intervento immediato. La pattuglia, una volta arrivata, ha trovato la coppia di ragazzi mentre usciva dal portone di casa con un neonato in braccio. Fermati dagli agenti, i due hanno riferito di doverlo portare al pronto soccorso.

Abitanti del quartiere cercano di impedire l'arresto

Ma gli agenti hanno chiesto ulteriori lumi, scatenando l'ira della coppia che ha cominciato ad aggredirli con spintoni. Da qui, i poliziotti hanno proceduto con la perquisizione della 25enne trovando la pistola ancora pronta all'uso e con cinque colpi. L'arma è risultata essere stata rubata quattro anni fa. Il fidanzato, invece, è stato trovato in possesso di qualche centinaio di euro nel borsello. Così, gli agenti hanno deciso di arrestarli ma mentre li caricavano sull'auto, la pattuglia è stata circondata da abitanti del quartiere che hanno cercato di fermare l'arresto. Solo l'intervento di rinforzi ha scongiurato il peggio.

Rapinava e picchiava anziani nella notte: arrestato al Pigneto il 'terrore del Prenestino'
Rapinava e picchiava anziani nella notte: arrestato al Pigneto il 'terrore del Prenestino'
Tragedia sul lavoro a Roma, operaio cade da un'impalcatura all'11esimo piano: morto sul colpo
Tragedia sul lavoro a Roma, operaio cade da un'impalcatura all'11esimo piano: morto sul colpo
Danneggia le auto a Ponte Milvio: arrestato, si scaglia contro gli agenti con due mazze di ferro
Danneggia le auto a Ponte Milvio: arrestato, si scaglia contro gli agenti con due mazze di ferro
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni