Una piazza intitolata a Gabriella Ferri, la grande cantautrice e interprete della musica popolare romana e napoletana, morta il 3 aprile del 2004. Roma la ricorda rendendola immortale dedicandole un'area verde in zona Laurentino, nei pressi del centro commerciale Maximo. La cerimonia d'inaugurazione, con lo svelamento della targa riportante il suo nome, si è svolta nella mattinata di oggi, martedì 11 maggio, alla presenza della sindaca di Roma Virginia Raggi, del presidente del IX Municipio Dario D'Innocenti, dei consiglieri, assessori e i famigliari della cantante, altri rappresentanti del territorio, il direttore di Vanity Fair Simone Marchetti e al regista teatrale, attore e conduttore televisivo Pino Strabioli. Emozionato per il celebre riconoscimento Seva Borzak, figlio di Gabriella Ferri, che ha commentato: "Quando sarà possibile riusciremo a fare anche una bella festa con degli artisti che possano ricordare l'incredibile lavoro di ricerca musicale e artistica fatto da mia madre nel corso della sua vita. Dal nulla, aveva fatto solo la quarta elementare, è riuscita a immortalare il suo nome in questa città".

Raggi: "Gabriella Ferri è la voce di Roma"

"Gabriella Ferri è la voce di Roma, il cuore di questa città. Credo sia giusto intitolare un luogo a una persona che ha dato tanto a Roma e lo ha fatto dando tutto l'amore possibile – ha detto la sindaca Virginia Raggi – Reputo giusto dare un riconoscimento a chi si impegna a migliorare il luogo dove vive e lei con la sua musica e la sua arte lo ha fatto". Contento dell'iniziativa anche il presidente di municipio: "Le ultime due intitolazioni a cui ho partecipato nel nostro municipio sono dedicate a due donne – ha detto orgoglioso D'Innocenti – Spero che continueremo di questo passo, perché se ci facciamo un giro per le strade vediamo che la maggior parte delle strade e delle piazze sono intestate agli uomini. Questo non è giusto perchè tante donne hanno reso lustro al nostro Paese con la loro cultura e con la loro arte e quindi è bene invertire questa tendenza".