Un uomo di 57 anni è rimasto coinvolto ieri pomeriggio in un grave incidente a Fregene, sul lungomare di Ponente. A quanto si apprende, l'uomo stava facendo kitesurf, quando una folata di vento lo ha sollevato improvvisamente e lo ha sbattuto contro la recinzione metallica dello stabilimento balneare. Proprio nella giornata di ieri, infatti, il vento sul Lazio ha soffiato molto forte, tanto che la Protezione civile aveva diramato un avviso di allerta meteo. Immediati i soccorsi, giunti sul posto insieme ai carabinieri della stazione di Fregene, per indagare sull'accaduto. Data la gravità delle fratture riportate dall'uomo, è stato trasportato immediatamente in eliambulanza al Policlinico Agostino Gemelli, dove è stato ricoverato. Nonostante la serietà delle lesioni, il 57enne non sarebbe in pericolo di vita.

L'incidente a Santa Marinella avvenuto nel 2018

Un incidente simile, purtroppo con un tragico epilogo, è avvenuto nel 2018, quando un uomo di sessant'anni è morto mentre praticava kitesurf a Santa Marinella, località sul litorale a nord di Roma. Il mare era molto grosso, ma il sessantenne aveva deciso di uscire lo stesso e, montata la vela del kite, cavalcare le onde. Purtroppo però la violenza del mare lo ha lanciato contro gli scogli, non lasciandogli scampo. Secondo quanto ricostruito, l'uomo – che lavorava come commercialista – aveva sbattuto violentemente la testa contro gli scogli, affogando successivamente. Inutili i soccorsi del personale sanitario del 118, intervenuto per tentare di salvare la vita all'uomo. Giunti sul posto, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.