L'hanno ritrovato in un fosso in condizioni serie l'anziano che stamattina era scappato dalla Rsa di Villa Monica a Mandela, Comune montano in provincia di Roma. Ora è in cura al 118. Ma le ricerche sono durate a lungo, per oltre sette ore. E il momento preciso in cui iniziano è le 10 di mattina, quando il signore di settant'anni anni esce dalla residenza per anziani e non viene più trovato.

Sette ore di ricerche per l'anziano scappato dalla Rsa

Subito si attivano le ricerche, perché nessuno si era accorto prima della sua assenza. Il personale di Villa Monica chiama tutte le autorità competenti. Si attivano la squadra di Subiaco 14A e il nucleo Saf, specializzato in ricerche che possono richiedere interventi delicati. Vengono contattate anche le squadre Tas (Topografica Applicata al Soccorso) e Sapr, così da cercare l'uomo dall'alto attraverso l'utilizzo di un drone. La Rsa di Villa Monica è infatti immersa nel verde. Ospita persone della terza età e propone "laboratori con attività di cucito, uncinetto, maglia, disegno, pittura, creazioni di addobbi ed oggetti stagionali che seguono lo scandire delle varie feste annuali", come si legge sulla pagina Facebook.

L'uomo ritrovato in un fosso: è grave

Le ricerche proseguono ininterrotte per più di sette ore. Poi i vigili del fuoco trovano l'uomo scomparso. Era dentro a un fosso vicino la strada. Le sue condizioni sono state giudicate subito serie dal personale intervenuto e così si è deciso per il trasporto tramite elisoccorso, in modo da evitare ulteriori danni all'uomo che già si trovava in un evidente stato confusionale. Il ritrovamento è sicuramente una notizia positiva per tutto lo staff della Rsa, ma anche per gli altri ospiti della residenza.