555 CONDIVISIONI
29 Marzo 2022
8:10

“La preside ha una relazione con uno studente”: il caso al liceo Montale di Roma

Una storia sussurrata tra i banchi e finita sui muri della scuola. “La laurea in pedagogia l’hai presa troppo seriamente”, è una delle grandi scritte fuori l’istituto riferita alla vicenda. Ora saranno gli ispettori dell’Ufficio Scolastico a stabilire cosa è accaduto tra la dirigente scolastica e l’alunno.
A cura di Redazione Roma
555 CONDIVISIONI

"La laurea in pedagogia l'hai presa troppo seriamente". Questa è una delle scritte che campeggia all'esterno della sede centrale Liceo Eugenio Montale di via di Bravetta. Un istituto superiore d'indirizzo pedagogico, classico e linguistico di periferia, che è uno dei fiori all'occhiello della città, settimo nella classifica Eduscopio per i linguistici, dove le iscrizioni di anno in anno continuano a crescere. Qui arriveranno – secondo quanto raccontato dal quotidiano la Repubblica – gli ispettori dell'Ufficio Scolastico Regionale per verificare la condotta della dirigente scolastica. La preside avrebbe infatti avuto una relazione con un alunno appena maggiorenne.

Una vicenda venuta alla luce nelle scorse settimane, sussurrata tra banchi e corridoi fino a diventare di fatto di dominio pubblico e a finire sui muri della scuola. "Il tuo silenzio parla per te" e "Chi sa deve agire", sono altre delle scritte vergate dai ragazzi. E il riferimento sarebbe inequivocabile. Di fronte a quelle scritte anche i docenti si sono mobilitati per capire cosa fosse accaduto, ed è arrivata l'ispezione. Ora la dirigente scolastica, da poco assegnata al Montale, rischia di essere non solo allontanata ma anche di essere licenziata.

La diretta interessata avrebbe negato ogni circostanza, difendendosi e rifiutando di rispondere a ogni ulteriore domanda. Secondo quanto ricostruito dal quotidiano che ha raccolto i racconti che circolano nell'istituto, la storia sarebbe terminata per volontà del 18enne e sarebbe cominciata con delle mail, poi con dei messaggi scambiati in chat e infine sfociata in degli appuntamenti. Il ragazzo si sarebbe dovuto imporre per uscire dalla situazione e così la storia sarebbe diventata di dominio pubblico, avendo chiesto aiuto ad altri studenti.

555 CONDIVISIONI
La preside del Montale "non si fida più di nessuno". Ma neanche gli studenti di lei
La preside del Montale "non si fida più di nessuno". Ma neanche gli studenti di lei
Rapinatori picchiano e sequestrano casellante alla barriera di Roma Est: scappati con 16mila euro
Rapinatori picchiano e sequestrano casellante alla barriera di Roma Est: scappati con 16mila euro
Conservatorio Santa Cecilia commissariato, studenti: "Una vittoria". Direttore è pronto a querelare
Conservatorio Santa Cecilia commissariato, studenti: "Una vittoria". Direttore è pronto a querelare
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni