2.106 CONDIVISIONI
2 Ottobre 2019
08:50

Voto ai sedicenni, i più giovani scelgono la Lega (38%) ma il 51% non andrebbe a votare

Secondo un sondaggio Swg realizzato per le europee intervistando i ragazzi della generazione Z, cioè i nati tra il 1997 e il 2012, quelli che hanno potuto votare hanno scelto la Lega (38%), il Pd (23%), il Movimento Cinque stelle (16%). Rispetto alle politiche del 2018, tra questi ragazzi, i consensi alla Lega sono cresciuti del 21% e quelli al Pd del 9%.
A cura di Annalisa Cangemi
2.106 CONDIVISIONI

In questi giorni i politici, quasi all'unanimità, si sono espressi favorevolmente sull'estensione del diritto di voto ai sedicenni, idea rilanciata nei giorni scorsi prima da Enrico Letta, e poi da Luigi Di Maio e dal presidente del Consiglio Conte. Perché si vuole questo ampliamento? In primo luogo per ampliare il corpo elettorale – rappresentano un bacino di voti pari a un milione. Ma come spiega il Sole 24 Ore, i pochi ragazzi della generazione Z (cioè i nati tra il 1997) e il 2012, che hanno già votato, hanno accontentato un po' tutti i partiti. E questo comportamento nella cabina elettorale è stato confermato anche nelle ultime elezioni europee di maggio.

Un sondaggio Swg, svolto in quell'occasione, ha infatti documentato come questa fascia di popolazione abbia scelto per il 38% la Lega, per il 23% il Pd, per il 16% il Movimento Cinque stelle, per il 17% +Europa e per il 4% Fratelli d'Italia. Rispetto alle politiche del 2018, tra questi ragazzi, i consensi alla Lega sono cresciuti del 21% e quelli al Partito democratico del 9%. I voti ai Cinque stelle sono invece calati del 25 per cento. In generale dunque, il 42% è orientato verso il centrodestra, mentre 39% guarda ai giallo-rossi. Poco gettonati invece i partiti centristi.

Alta infine la quota di astenuti: il 51%, contro il 49% di chi è andato a votare. Allo stesso tempo, un secondo sondaggio Swg del 10 settembre ha fotografato una generazione Z entusiasta del governo giallo-rosso. Questa fascia di giovani è infatti quella che più dice di credere nell'esecutivo Pd-M5s: il 63% contro una media generale del 44 per cento. E alla domanda se il nuovo governo sia nato solo per ‘un accordo per le poltrone', solo il 39% dei giovanissimi risponde di sì, mentre la media generale delle risposte positive è del 57 per cento.

"Ora – ha detto il direttore scientifico di Swg Enzo Risso – bisognerà capire se il movimento per il clima orienterà ulteriormente questi ragazzi verso Pd e M5s che sono i partiti più sensibili ai temi ambientali, o se il quadro resterà invariato'"

2.106 CONDIVISIONI
Sondaggio, per il 70% degli elettori della Lega Salvini dovrebbe continuare a fare il segretario
Sondaggio, per il 70% degli elettori della Lega Salvini dovrebbe continuare a fare il segretario
Il sondaggio Swg dopo la vittoria di Meloni alle elezioni: vola FdI, crescono M5S e Terzo polo, crolla la Lega
Il sondaggio Swg dopo la vittoria di Meloni alle elezioni: vola FdI, crescono M5S e Terzo polo, crolla la Lega
Elezioni, cosa sarebbe successo se il M5s si fosse alleato con il Pd secondo l'istituto Piepoli
Elezioni, cosa sarebbe successo se il M5s si fosse alleato con il Pd secondo l'istituto Piepoli
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni