Cosa si aspettano gli italiani dalla manovra economica che sta preparando il Governo? Non molto in realtà, e anzi, a prevalere è l'idea che o le cose resteranno invariate o si perderà qualche soldo. La discussione sulla manovra economica ha in gran parte monopolizzato l'attenzione pubblica nelle ultime settimane e ha visto scontrarsi due fronti: chi è convinto che una serie di provvedimenti come il cashback, il bonus befana o il taglio al cuneo fiscale porteranno più soldi nelle tasche degli italiani, e chi sul fronte opposto sostiene che, nonostante questi provvedimenti, i cittadini ci rimetteranno perché la manovra nasconde un sostanziale aumento delle tasse.

Sondaggi, cosa pensano gli italiani della manovra

I dettagli della futura legge di Bilancio non sono ancora chiari, ma un sondaggio Ipsos chiarisce le aspettative e le opinioni degli italiani. La maggioranza dei cittadini, il 36%, ritiene che la manovra non porterà più o meno ricchezza nelle loro vite, ma che le cose resteranno invariate. Una percentuale di italiani quasi uguale, il 35%, ritiene invece che perderà qualche soldo, mentre solo il 20% degli intervistati è dell'idea che ci saranno più soldi nelle loro tasche.

A chi affiderebbero i loro risparmi gli italiani secondo i sondaggi

Il sondaggio Ipsos è entrato anche nel merito di quale figura politica susciti maggiore fiducia dal punto di vista della gestione economica dei risparmi dei cittadini. Sono state messe a confronto due coppie di politici: Matteo Salvini con Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio con Giorgia Meloni. E il dato più chiaro è che gli intervistati preferirebbero non affidare i propri risparmi proprio a nessuno. Nel primo confronto i due candidati sono quasi a pari merito: Il 31% affiderebbe i suoi risparmi al leader del Carroccio, mentre il 30% al segretario del Partito Democratico, ma la maggior parte degli intervistati, il 39%, non affiderebbe il frutto della propria parsimonia a nessuno dei due o, comunque, non si esprime. Anche nel confronto Di Maio-Meloni a prevalere è la mancanza di fiducia, con un 41% che preferirebbe non affiderebbe loro i propri risparmi, mentre il 30% dichiara di fidarsi più di Giorgia Meloni e il 29% confiderebbe più nel capo politico del M5s.