I sondaggi continuano a sorridere a Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni sfiora il 15% e continua a guadagnare voti, soprattutto nel bacino elettorale della Lega. La rilevazione effettuata da Tecnè per Quarta Repubblica conferma il primato del Carroccio, seppur in difficoltà e ora al di sotto del 26%, così come l’ascesa di Fdi. Inoltre, va ad analizzare i flussi di voto per capire come il partito di Meloni abbia guadagnato così tanti voti negli ultimi mesi, dopo le europee del 2019.

Sondaggi elettorali, Lega sempre in testa

La Lega ha il 25,8% dei consensi e ora vede avvicinarsi al Pd, cinque punti percentuali più sotto al 20,8%. Il Movimento 5 Stelle è al 15,2%, tallonato da vicinissimo da Fratelli d’Italia, che raggiunge il 14,9%. Pochi movimenti più indietro, dove Forza Italia si conferma in un periodo abbastanza positivo all’8,1%. Nettamente staccati tutti gli altri partiti, a partire da Italia Viva di Matteo Renzi che si ferma al 3,2%. La Sinistra, invece, non va oltre il 2,7%, mentre Azione di Carlo Calenda si attesta al 2,4%. Ancora, più indietro troviamo a pari merito i Verdì e +Europa, all’1,7% dei consensi.

I flussi di voto di Fdi nei sondaggi

Il sondaggio Tecnè analizza anche i flussi di voto di Fratelli d’Italia, partendo da un paragone tra quanto avvenuto alle europee del 2019 e ciò che dicono le rilevazioni oggi. Alle europee si attestava al 6,9%, oggi otto punti più su con il 14,9%. L’analisi di Tecnè si basa sulle interviste a un campione di elettori del partito di Giorgia Meloni ed evidenzia come si parli di 1.723 preferenze rispetto alle 3.991 di oggi. Di questi, 1.655 confermano il voto delle europee, mentre 2.022 provengono da altri partiti. Soprattutto dalla Lega, da cui arrivano 1.800 nuovi elettori, quasi l’80% del totale di quelli conquistati da Fdi negli ultimi mesi. Poche centinaia di voti arrivano invece dall’astensione (sono 314) e da altri partiti (222).