360 CONDIVISIONI
27 Dicembre 2020
09:53

Ritorno a scuola il 7 gennaio, ecco il piano per i trasporti della ministra De Micheli

La ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, assicura che il governo è pronto alla ripartenza per il prossimo 7 gennaio. E, per quanto riguarda il ritorno a scuola sostiene che si potranno riprendere le lezioni in tutta sicurezza perché la rete di mezzi pubblici è preparata. Anche se, ammette, ci sono ancora alcune criticità da risolvere.
A cura di Annalisa Girardi
360 CONDIVISIONI

Il 7 gennaio moltissimi studenti delle scuole superiori torneranno in classe. Oltre che su tutti i protocolli di sicurezza necessari da rispettare nelle aule per evitare contagi e focolai, l'allerta è massima sulla questione trasporti. Uno dei temi che già a settembre si profilava tra i più complicati della ripartenza. Ma la ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, assicura che il governo è pronto e che, alla fine della pausa natalizia, si potranno riprendere le lezioni in tutta sicurezza perché la rete di mezzi pubblici che porta tanti ragazzi a scuola è preparata. Anche se, ammette, ci sono ancora alcune criticità da risolvere.

"Il ministero ha assegnato le risorse, indicato le linee guida, avviati il coordinamento e monitora costantemente l'evoluzione della situazione, ma ai tavoli provinciali dei prefetti la riapertura della scuola si organizza in base alle esigenze locali", afferma in un'intervista con il Messaggero. La ministra ricorda quindi che sono aperti i tavoli provinciali che si dovranno occupare di evitare assembramenti su bus e treni, in modo da scongiurare cluster di contagio. Ad esempio scaglionando gli orari di ingresso, puntualizza.

E sulle responsabilità del ministero riguardo l'organizzazione della riapertura, De Micheli ribadisce: "Il ministero è l'ente pagatore del trasporto pubblico locale. Ha fornito le risorse per acquistare nuovi mezzi, implementa il materiale rotabile. L'organizzazione costituzionalmente è attribuita alle Regioni. Non possiamo imporre norme alle Regioni e alle varie autonomie scolastiche". La ministra spiega però che, da parte del governo centrale, sono stati messi in campo 3 miliardi di euro per sostituire la flotta dei bus e altri 390 milioni per implementare l'offerta di noleggio da privati. "Rispetto a settembre, comunque, oggi tutte le Regioni si sono adeguate e solo in alcune città si rilevano ancora alcune criticità. Saremo pronti per il 7 gennaio perché l'impegno di tutti è stato massimo e di questo ringrazio moltissimo i prefetti", conclude De Micheli.

360 CONDIVISIONI
Green pass per scuola e trasporti, arriva via libera definitivo: governo incassa fiducia al Senato
Green pass per scuola e trasporti, arriva via libera definitivo: governo incassa fiducia al Senato
Primo giorno di scuola e rientro in classe: "Il trasporto pubblico è il vero buco nero"
Primo giorno di scuola e rientro in classe: "Il trasporto pubblico è il vero buco nero"
133.516 di Davide Arcuri
Il piano di Bianchi per il ritorno a scuola: da estensione test salivari a classi senza mascherina
Il piano di Bianchi per il ritorno a scuola: da estensione test salivari a classi senza mascherina
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni