Dopo aver raggiunto il traguardo delle 500mila somministrazioni al giorno, la campagna vaccinale italiana ha leggermente rallentato, come avviene solitamente nel weekend. Ma le dosi somministrate negli ultimi giorni permettono di parlare di una generale accelerazione della campagna, come evidenziato anche dal confronto con i dati degli altri Paesi dell’Unione europea, che ricevono in linea di massima le nostre stesse dosi in rapporto alla popolazione. Negli ultimi giorni in Italia sono state somministrate 394mila dosi il 3 maggio, 366mila il 2 maggio, 428mila il primo maggio e si era arrivati sopra le 500mila il 29 e 30 aprile (il picco è 522mila somministrazioni in un giorno). In totale l’Italia ha somministrato 21,35 milioni di dosi, con 6,44 milioni di persone immunizzate. Le dosi somministrate a livello nazionale finora sono più dell’86% di quelle ricevute, seppur con importanti differenze tra le diverse Regioni.

Le dosi somministrate negli ultimi giorni: il confronto con l’Ue

Per capire come sta andando la campagna vaccinale italiana è possibile confrontarla, attraverso i dati pubblicati da ourworldindata, con quella degli altri Paesi europei. Il primo confronto è quello sulle dosi somministrate ogni 100 abitanti sulla media mobile degli ultimi 7 giorni. Va, comunque, tenuto conto che i dati non sono uguali per tutti i Paesi, considerando per esempio che c’è chi, come l’Ungheria, ha più dosi totali e che l’accelerazione negli ultimi giorni può dipendere da un precedente rallentamento e viceversa. Negli ultimi sette giorni il Paese che fa più vaccini è l’Ungheria, con 1,3 ogni 100 abitanti, seguito da Malta (0,93), Germania (0,78) e Spagna (0,74). Subito dopo troviamo l’Italia (0,7), di poco davanti a Svezia e Lituania. La media Ue si attesta a 0,59, con la Francia ferma a 0,57 e la Polonia a 0,55, i Paesi tra i più simili al nostro per numero di abitanti. I peggiori sono: Romania (0,38), Grecia (0,35), Paesi Bassi (0,33) e Bulgaria (0,2). L’Italia, quindi, è tra i Paesi che hanno vaccinato di più negli ultimi giorni, ben al di sopra della media europea.

Dosi somministrate negli ultimi 7 giorni in Ue
in foto: Dosi somministrate negli ultimi 7 giorni in Ue

I vaccini somministrati in totale in Italia e in Ue

L’altro dato che si può prendere in considerazione è quello delle dosi totali somministrate, dall’inizio della campagna vaccinale, su 100 persone. In questo caso il Paese che ha somministrato più dosi è Malta (77,44), seguito dall’Ungheria (63,67%) e da Lituania (37,18), Spagna (36,64) e Germania (35,98). L’Italia è leggermente indietro, a quota 35 somministrazioni ogni 100 abitanti, ma sopra la media Ue che è 34,18. Tra gli altri grandi Paesi troviamo la Francia a 32,89 e la Polonia a 31,7. I peggiori, invece, sono: Cipro (26,97), Croazia (22,45), Lettonia (17,07) e Bulgaria (12). In definitiva la campagna vaccinale italiana ha accelerato negli ultimi giorni, pur restando al di sotto dei livelli di Spagna e Germania, ma tenendo comunque il nostro Paese al di sopra della media Ue per somministrazioni.

Dosi somministrate in Ue. Fonte: ourworldindata
in foto: Dosi somministrate in Ue. Fonte: ourworldindata