Il successore di Silvio Berlusconi? Potrebbe essere l'attuale sindaco di Venezia Luigi Brugnaro. Non si tratta di un annuncio, ma di un auspicio, che però arriva dal leader di Forza Italia in persona mentre è in visita alla città lagunare dopo l'acqua alta record che ha colpito il capoluogo veneto. Rispondendo alle domande di alcuni cronisti che gli chiedevano se il primo cittadino potesse essere il suo successore, Berlusconi ha risposto: "Me lo auguro, perché è un imprenditore, è il sindaco di una città bellissima come Venezia, ed è un uomo di sport che ha portato la sua squadra di basket, la Reyer, ai vertici".

L'ex presidente del Consiglio, dopo aver messo in risalto le somiglianze tra lui e l'attuale primo cittadino di Venezia, ha poi specificato: "Non faccio nessun annuncio, ma nei lunghi discorsi che sono intervenuti tra me e il sindaco ho visto in lui una visione che guarda molto lontano, che pensa non solo a Venezia e al Veneto ma che si estende all'Italia e pensa agli italiani che amano la libertà e vogliono restare". Il leader azzurro però non si è limitato a lodare Brugnaro, ma lo ha anche invitato "a proseguire pubblicamente in questi suoi sguardi sulla situazione italiana che ha bisogno di interventi di forze, di gente che abbia studiato, lavorato, che abbia esperienza e che sottragga il nostro Paese alla guida di chi è certamente non capace".

Il sindaco di Venezia, che alle elezioni si era presentato con una lista indipendente di centrodestra e poi aveva trovato l'appoggio di Forza Italia, al momento non ha commentato le parole di Silvio Berlusconi. Le dichiarazioni dell'ex premier, anche se al momento non sembrano far intravedere una prospettiva concreta, rilanciano però il tema della successione alla guida di Forza Italia riconfermando una particolare attenzione del Cavaliere per l'argomento. Pochi giorni fa Berlusconi aveva annunciando la sua nuova creatura "Altra Italia", una struttura politica "giovane" federata con Forza Italia e in quell'occasione aveva commentato: "Da qui potrà nascere il mio successore".